domenica 31 maggio 2009

Il cibo preferito di Lorenzo



Abbiamo capito, senza alcuna difficoltà tra l'altro,qual'è il cibo preferit di Lorenzo:
le fragole!

Ne va letteralmente matto, solo a sentirle nominare gli viene un mega sorriso stampato sulla faccia,salvo dare in escandescenze se entro 5 secondi le fragole non gli si materializzano nel piatto.

Quando di una cosa,qualsiasi cosa (dall'acqua alla pasta etc) ne vuole ancora dice "atti", che forse significa altro, o dell'altro, non lo sappiamo.

Stasera gli abbiamo dato delle fragole particolarmente buone, gliene davamo una alla volta, ma per farlo smettere di dire continuamente attiiiiii!!!!! abbiamo deciso di dargli direttamente tutta la ciotola: ha apprezzato molto!:-)

venerdì 29 maggio 2009

Un altro piccolo sfogo

Oggi,come ogni tanto mi capita, ho un altro piccolo sfogo da fare.

Mi riferisco al codice della strada, al menefreghismo che c'è in Italia nei suoi confronti, o meglio nei confronti di alcune sue norme.

Mi riferisco ad esempio alla precedenza dei pedoni sulle strisce pedonali.

Ieri ad un tg ho scoperto che siamo terzi in Europa come numero di morti investiti sulle strisce pedonali, gli inglesi intervistati a Roma reduci dalla finale di Champions League dicevano che da loro sulle strisce si può attraversare tranquillamente...

In questi periodi in cui causa cassa integrazione sono spesso a casa esco quasi tutti i giorni a piedi con Lorenzo, lui sta nel paseggino soprattutto qualdo attraversiamo la strada.

Beh, non si ferma nessuno, tranne qualche rara eccezione,anzi se accenni ad attraversare si incavolano pure...

Questo mi succede quotidianamente con i cittadini, ma ho rischiato di essere schiacciato con figlio al seguito (o meglio,se avessi attraversato mi avrebbero schiacciato perchè non avevano nessuna intenzione ne di fermarsi ne di rallentare...e non avrebbero fatto in tempo) da altre vategorie di persone:

- Polizia municipale: che fregandosene altamente non ha minimamente accennato nemmeno a qualche indecisione se farmi passare o meno;

- Carabinieri: idem

- Scuola guida: il ragazzino che faceva lezione di guida con l'insegnante vicino, faccio per attraversare e per poco non mi portano via. Dico "bravi! E' così che si insegna!" e l'insegnante dal finestrino alza una mano, forse per scusarsi...

Quando sono andato all'estero non mi si è mai posto un problema simile.

Non voglio analizzare le cause, non mi interessa, mi chiedo solo di questo passo dove andremo a finire...

mercoledì 27 maggio 2009

Ecco a voi Fantozzi!


Lorenzo in questi ultimi giorni si sta dedicando alle imitazioni, imitando appunto artisti e attori di gran successo.

Fino a ieri si è limitato ad imitare ad esempio se stesso, ma poi ha avuto l'ispirazione e si è immedesimato nel ragionier Ugo Fantozzi! (vedi foto).

Ha ha a parte tutto,riguardando le foto fatte per il mio compleanno ho notato questa in cui sembra Fantozzi davero, o sembra solo a me?
PS: Lorenzo forse un giorno mi odierai per questo...ma è stato più forte di me!

lunedì 25 maggio 2009

37 candeline.

La festa è stata ieri, ma l'autore di questo blog gli anni li compie oggi.

Auguri amore mio.

domenica 24 maggio 2009

I festeggiamenti del mio compleanno





In realtà il mio compleanno è domani ma lo abbiamo festeggiato oggi perchè è domenica.
Mi sveglio e voglio il mio regalo, in fondo la moglie è solamente due o tre settimane che me le spappola dicendomi "Non immagini nemmeno cosa ti regalo per il tuo compleanno...sei curioso??...non hai nemmeno un ideina??.....non vedo l'ora che tu lo apra!....non sto più nella pelle!....dai che qualcosa ti immagini!!!....è in camera dei tuoi genitori,non andare a vedere cos'è mi raccomando!!!...se vuoi puoi aprirlo anche qualche giornino prima!!...." etc etc etc.

Non vedevo quindi l'ora di arrivare ad oggi, più per la paura di strangolarla causa logoramento del mio sistema nervoso centrale che per la reale curiosità di vedere il regalo!

Fatto sta che arriviamo a stamani e la moglie va a prendermi il regalo:
una bellisima macchinetta del caffè con le cialde!!!:-)))

Aveva ragione, mi ha fatto un grandissimo piacere!
Ci siamo subito alzati e per prima cosa ci abbiamo preparato il thè,successivamente anche se non mi andava mi sono gustato un caffè: lo fa veramente buono!

La moglie si è messa a spiegarmi tutta l'offerta,come funzionava per filo e per segno, le cialde in regalo, gli sconti etc.

Non ci ho capito un granchè,anzi non ci ho capito nulla ma vedevo che spiegare la rendeva felice e la facevo continuare allegramente, poi a comprare nuove cialde ci penserà lei (spero!)

Intascati i 100 euro di regalo dei miei c'è un'altra sorpresa, mi portano al ristorante!
Si va a Baratti,così dopo pranzo possiamo andare direttamente in spiaggia.

Mangiamo parecchio e poi scendiamo in spiaggia, dove l'amorignolo ha fatto il suo primo tuffo in mare da quando è nato.

In realtà è stato involontario, ha preso a camminare verso l'acqua che gli arrivava al costumino ed è inciampato,restando in apnea per un paio di secondi.

Dopo vari pianti e lamenti si è ripreso e voleva maschera e bombole per andare ad esplorare i fondali in cerca di qualche pesce da cucinare stasera per cena,ovviamente glielo abbiamo impedito.

Ho scattato anche qualche foto dell'amorignolo in riva al mare, posso pubblicarne solo un paio perchè nelle altre si vede la buzza della moglie.....

L'amorignolo variava i giochi con l'acqua con quello col camioncino,la paletta e le formine,finchè abbiamo deciso di andare via perchè il sole picchiava veramente forte e solo un lupo di mare come lui avrebbe resistito, noi non ce la facevamo.

Grazie a tutta la famiglia per avermi regalato questa splendida giornata!

sabato 23 maggio 2009

Primo giorno ufficiale di mare

Oggi pomeriggio,vista la bella giornata, abbiamo deciso di andare al mare.

Arrivati in spiaggia cerchiamo di organizzarci:
io stendo l'asciugamano e piazzo l'ombrellone mentre la moglie spalma la crema solare all'amorignolo (operazione che reputavo estremamente semplice...e forse per una persona normale lo sarebbe stata!!).

Steso l'asciugamano,mentre sto piazzando l'ombrellone percepisco la gravità della situazione, confermata poi dagli urli dell'amorignolo:
la moglie aveva messo la crema anche sulle mani di Lorenzo, che nel frattempo le aveva messe nella sabbia e poi si era toccato gli occhi!

Con la faccina sabbiosa l'amorignolo esternava le sue rimostranze, la moglie cercava con un fazzolettino di carta di pulirgliela, l'amorignolo la guardava e sembrava pensare "lavamela con l'acqua di mare rimbambita!".

Come se leggessi nella mente dell'amorignolo dico alla moglie "lavagli la faccia con l'acqua di mare rimbambita!!"
Moglie: "vieni anche tu!!"
Io: "Non vedi che sono sempre vestito??"

La moglie va nel pallone,l'amorignolo si divincola e va a sciacquarsi la faccia da solo.

Nel frattempo io stavo trattando con un venditore ambulante, lui voleva vendermi un asciugamano, io volevo vendergli la moglie, alla fine nessuno ha ceduto e,rassegnati, ognuno si è tenuto la propria merce...

La moglie si riprende, e comincia a giocare con l'amorignolo, finchè non ha la brillante idea: "Mettiamogli i piedini nell'acquina!"
Io: "auguri..."

Giunti in riva al mare l'amorignolo vuole assolutamente andare a fare una nuotata al largo, per la moglie convincerlo che non è il caso è un'impresa, da sotto il cappellino di Lorenzo si sentono vari sbuffi.

Vado anch'io, forse in due riuscire a convincere l'amorignolo a tornare sull'asciugamano è più semplice: nemmeno per idea!

Lorenzo di staccarsi dall'acqua non ne vuole proprio sapere,l'acqua di mare e le piccole onde gli piacciono da morire!

Alla fine riusciamo a convincerlo, torniamo sull'asciugamano e dopo poco decidiamo di tornare a casa,mentre Lorenzo continua a puntare il mare, pregustando un prossimo ritorno dei suoi piedini ad accarezzare la superficie delle onde che si sfrangono sulla battigia (dovevo fare il poeta...)

martedì 19 maggio 2009

Lorenzo & Andrea



Qualche foto per documentare la confidenza che avevano preso Lorenzo e Andrea, quest'ultimo è l'erede di Silvia e Simone, quest'ultimi sono coloro che ci hanno ospitato in queste nostre vacanze romane,quest'ultime...no vabbè basta.

Dalle foto si evince chiaramente la serietà degli argomenti e la loro preparazione culturale: gli argomenti variavano dalla politica all'economia, dall'astronomia alla psicologia...

Alla fine ci siamo fatti una cultura anche noi genitori!

Evito di mettere foto in cui c'è Silvia con espressioni strane,occhi chiusi etc solo per evitarmi varie ed eventuali minacce di morte! :-)))

lunedì 18 maggio 2009

Week end a Roma, il resoconto




Viaggio in treno ok,anche per me che aborro i treni, a parte che ho fatto la lotta col passeggino (e ha vinto lui) e con un paio di borsoni che volevano i posti a sedere e pretendevano che noi andassimo nel posto dei bagagli.
Anche l'amorignolo si è ben comportato,in fondo è bastato fare esattamente ciò che voleva lui.

Alle 9:30 di mattina, in stazione Termini,ha inizio il nostro tour per Roma:
non sappiamo dove farlo iniziare, così la moglie decide di comprare una cartina, ma non una cartina normale, una signora cartina,dal costo di 10 euri ma completa (dice lei).

Prende la cartina e si avvicina al tizio dell'edicola,che la guarda stupefatto e le dice:
"ma ha visto quanto costa?"
Moglie: "sì...." e voleva aggiungere un bel "ma fatti i ..... tuoi!"

La cartina,con quel che l'avevamo pagata, doveva tirare fuori le gambe e dirci "seguitemi!", invece la moglie ha imparato a leggerla 10 minuti prima di tornare a casa, dando ovviamente la colpa ai difetti della mappa.

Andiamo prima al Colosseo, c'era un sacco di gente,l'amorignolo ha dovuto usare la forza per crearci uno spazio in cui passare.

Usciamo dal Colosseo,faceva un caldo tremendo e noi non avevamo creme solari o altra roba per difenderci dal sole, così la moglie decide di comprare un ombrellino orripilante per difendersi dalle scottature, da qual momento ho mantenuto una distanza di circa 5 metri da moglie e figlio in modo che la gente non capisse che eravamo assieme.

Andiamo al Palatino, molto bello anche quello, i Fori Romani, e alla fine,stanchissimi, torniamo verso Termini per mangiare.

Dopo pranzo riprendiamo la metro e andiamo al Circo Massimo, con quell'ombrellino in effetti moglie e figlio erano un po da circo....

Da lì andiamo a San Pietro in Vincoli, usciti dalla metro bastava fare 10 metri per arrivarci, la moglie consultando la cartina me ne ha fatti fare 500.

Dopodiche torniamo alla metro e partiamo verso casa dell'amica della moglie, sulla metropolitana entro con passeggino, il marsupio e un mega zaino sulla schiena, tutto ansimante....e una signora novantenne mi guarda e mi dice "venga quì,si sieda..." alzandosi dalla poltroncina....

Scendiamo dalla metro e cerchiamo la fermata dell'autobus, per salire ci metto un oretta e un quarto, per timbrare il biglietto idem,finchè una ragazza mossa a compassione me lo prende di mano e me lo timbra lei.
Arriviamo a casa di Silvia e Simone,che ci presentano subito il piccolo Andrea....Lorenzo apprezza la presenza di un altro bambino,i due stringono amicizia e prendono confidenza.

Ci mettono subito a nostro agio, ci preparano una cena deliziosa a base di ottima carne,noi mangiamo senza fare complimenti,l'amorignolo intanto cerca simpaticamente di spaccargli tutta la casa,finchè,esausto,si addormenta.

Andiamo a dormire nell'appartamento di sopra.
La mattina successiva,dopo un'ottima colazione li salutiamo,promettendoci di riceversi,li ringraziamo di tutto e ci rimettiamo in viaggio, ancora verso la stazione Termini.

Ci fermiamo a San Paolo, in chiesa non volevano farmi entrare perchè aveva una maglietta senza le maniche,loro sostengono che il loro Dio non apprezzi la cosa.
Chi se ne frega, "andate voi" dico a moglie e figlio.
Ma la moglie insiste,così mi metto una maglietta sopra e entriamo tutti,alla fine ne è valsa la pena,lo devo riconoscere.

Mangiamo e poi prendiamo il treno per tornare a casa, stanchi ma soddisfatti, proprio un bel week end, una bellissima città....e abbiamo conosciuto 3 persone simpaticissime.

PS:
Nelle foto potete vedere l'ombrellino ridicolo sotto cui si celavano moglie e figlio;
io al Colosseo;
io e Lorenzo che giochiamo a san Pietro in Vincoli;
moglie e figlio da una vista del Colosseo.

venerdì 15 maggio 2009

Lorenzo vecchio look


Come precedentemente promesso, e visto che l'amorignolo ci teneva particolarmente, pubblico due delle foto che il fotografo ha scattato a Lorenzo mezz'ora prima che si tagliasse i capelli.
Non ditegli comunque che così era più bello altrimenti arriverà ad odiarci...

Una col broncio e una mentre sorride (per farlo sorridere ho dovuto fare lo scemo alle spalle del fotografo...)

mercoledì 13 maggio 2009

L'educatrice dell'amorignolo

Stamani,dopo una crisi di babbite dell'amorignolo, siamo andati a fare una bella passeggiata.

Ah, spiego la crisi di babbite:
lo porto dai nonni e vado a cambiarmi, lui inizia a piangere e a chiamare babbo babbo babbo babbo ininterrottamente, la nonna lo porta di nuovo da me mentre stendevo il bucato, lui vuole stare con me e la nonna fatica per farmi finire il lavoro.

Alla fine lo riporta a casa sua ma dopo 1 minuto ecco che torna in lacrime urlando babbo babbo babbo babbo.

Boh....

Usciamo e andiamo in un parco coi giochi,dove andiamo spesso.

Lorenzo si dirige verso lo scivolino, sale con fatica le scalette e si lascia scivolare giù.

Nel frattempo giunge un bambina più grande, che una volta visto l'amorignolo cerca di educarlo, incoraggiarlo, istruirlo.

L'amorignolo sale le scalette, mette una manina a terra e lei "No, le manine a terra non le mettere".

L'amorignolo scruta lo scivolo indeciso, e lei "Su, devi sederti e scendere"

L'amorignolo risaliva le scalette e lei "Vieni su da bravo, che ti faccio passare"

C'era anche l'altra parte della medaglia:

L'amorignolo si sedeva in cima allo scivolino e se la prendeva comoda, lei "Scendi? Scendi. Scendi! Scendiiiiii!!!!!"

L'amorignolo si fermava a ridere con me prima di scendere, e lei "Nonno questo bambino non mi fa scendere!!!!"

Insomma usava il bastone e la carota.

Di tutto questo l'amorignolo se ne strafregava, ma a quella bambina non glielo diciamo....

martedì 12 maggio 2009

Una mattina di due anni fa...

Il ricordo di una mattina di due anni fa, esattamente il 12 maggio 2007.

Sono in un appartamento, che col passare dei minuti si sta affollando sempre più.

Ci sono i miei amici, quelli con cui sono più legato, che mi guardano, mi parlano, mi fanno domande...ma non li sento, non li vedo.

Cammino su e giù per il corridoio, passano i minuti, io vado avanti e indietro,la mia mente altrove, qualcuno mi saluta, rispondo istintivamente.

Esco, col mio migliore amico, salgo sulla sua auto,guida lui.

Ci fermiamo dopo pochi km, parcheggia, e poi ci avviamo a piedi in una piazza.

Ecco che arriva un auto, la mia auto, dalla quale scende una ragazza bellissima vestita di bianco, la guardo e mi accorgo che sta provando le mie stesse sensazioni: confusione, gioia, imbarazzo, curiosità.

Per poco non la riconosco avvolta da qual vestito bianco.

20 minuti dopo pronunceremo quel fatidico SI che cambierà le nostre viste,completandole a vicenda,quel fatidico SI che ci legherà per sempre, quel fatidico SI che ci ha donato in seguito tante gioie e soddisfazioni.

Sono passati solo due anni, mi sembrano due secoli, mi sembra di conoscerla e di amarla da sempre,la risposerei altre 1.000 volte.

Tanti auguri per il nostro secondo anniversario, ti amo.

sabato 9 maggio 2009

Ma solo in Italia?

Oggi ho un piccolo sfogo da fare.

Solo nei ristoranti italiani fanno pagare coperto e servizio, nei ristoranti degli altri paesi europei dove sono stato tali voci non esistevano, in Francia è gratis perfino l'acqua naturale, ovunque.

Qualche giorno fa sono andato al ristorante, eravamo in quattro persone più Lorenzo.

A Lorenzo abbiamo preso mezza porzione di pasta al pomodoro, che invece del 50% ci hanno fatto pagare il 70% (in altri ristoranti per un piattino di pasta non ci chiedono niente, ma questo è un altro fatto), noi abbiamo preso antipasto e pizza.

Ci hanno portato il conto: 5 coperti da pagare.

Lorenzo non aveva un bicchiere, ha bevuto in quello della mamma;
Lorenzo non aveva le posate, ha usato quella della mamma;
Lorenzo non aveva un tovagliolo, gli abbiamo messo il suo bavaglino;
Lorenzo non aveva il sottopiatto, e ne ha fatto a meno.

Queste mancanze ci sono comunque costate 2,50 euro, 5.000 delle vecchie lire.

Perchè fregare la gente?

Nel presentarci il conto nemmeno un briciolo di vergogna?

Mi ricordo di quando ad Aosta una camera da due persone volevano farcela pagare come una da 3 perchè c'era Lorenzo che avrebbe dormito nel letto matrimoniale con noi...

Succede anche negli altri stati?
O abbiamo l'esclusiva?

martedì 5 maggio 2009

Vado a vivere da solo!




Queste sono state le parole dell'amorignolo qualche giorno fa, stufo che la gente creda che dipenda ancora dai genitori quando in realtà sono i genitori che dipendono da lui.

Si è quindi abilmente mosso nel mercato immobiliare fino a trovarsi un bel monolocale, i cui proprietari hanno pagato una lauta somma per avere l'onore di facelo vivere.

Ovviamente lo scoop non è passato inosservato dai suoi fans, in una foto ne vedete uno, nero e a quattro zampe, cercare di sbirciare dalla finestra per avere un autografo.

La mamma apprensiva voleva vedere come stava passando dalla finestra, ma è stata prontamente cacciata dall'amorignolo con un calcio volante in una gengiva.

E' sempre difficile accettare che i figli crescano...

venerdì 1 maggio 2009

Primo maggio,primo premio!


Oggi è il primo maggio, festa dei lavoratori, una festa per me molto sentita.

Una festa che è stata rallegrata dall'aver ricevuto il primo premio per il mio blog.

Un grande ringraziamento a Snezana che me lo ha consegnato:-)

Adoro leggere il suo blog,mi piace confrontare i progressi della sua Katy con quelli del mio Lorenzo,scambiare pareri ed opinioni.

Il premio vorrei a mia volta offrirlo a Stella (http://puntoinfo.spaces.live.com/) a cui sono molto legato;
e a Danilo (http://f2ilbardo.blogspot.com/) un'altra persona che apprezzo moltissimo



Per quanto riguarda il primo maggio, festa dei lavoratori, potrete trovare il mio resoconto sul mio blog politico,completo di foto:
http://frontelibero.blogspot.com/2009/05/primo-maggiofesta-dei-lavoratori.html