venerdì 19 giugno 2009

La differenza tra il bene e il male

Credo sia molto difficile insegnare ai bambini piccoli come Lorenzo la differenza tra il bene e il male, fargli capire dove sbaglia e soprattutto perchè.

Poco prima delle elezioni ad esempio siamo passati davanti ad un chiosco che faceva campagna elettorale per il PDL, si avvicina a noi un tizio con un volantino, gli dico di tenerselo.
Lorenzo guardava, così gli indico il chiosco e gli dico: "cacca!"

Poi ci ho ripensato, vorrei che Lorenzo avesse un buon rapporto con le sue feci, o meglio vorrei che le vedesse come una cosa positiva, non negativa...

In questi giorni ha imparato a picchiare, spesso quando lo prendiamo in braccio ciaffff! ci tira una bella sberla in pieno volto!
Il tutto seguito da fragorose risate (sue).

Dirgli no per lui è come dirgli continua, non gliene frega niente.
Se gli fermiamo la manina si incavola come una bestia, ma non credo che capisca che non vogliamo che ci prenda a schiaffoni....

Ora,finchè lo fa agli altri, magari è anche divertente, ma quando lo fa a me un po meno...

Prima o poi capirà,sperando più prima che poi!

2 commenti:

Sheireh ha detto...

Caspita, lo "addestri" subito, eh :P Se mai si incontreranno Lorenzo ed Arianna da più grandini ci sarà da divertirsi (sperando che nel frattempo... abbia abbandonato gli schiaffioni!). Saluti anche a Lenina :)

France ha detto...

Più che addestrarlo cerco di evitarmi occhi neri!:-)
Arianna ha ancora tempo per affrontare la fase schiaffoni, magari facciamoli incontrare quando l'hanno superata entrambi:D