lunedì 22 giugno 2009

Tragicomica giornata all'Acquapark




Oggi decidiamo di andare a passarci una giornata all'Acquapark a Follonica, siamo io, moglie, Lorenzo, suocero,suocera e Alessandro, figlio della cugina di moglie nonchè nipote dei suoceri, ma anche....vabbè,avete capito!
Partiamo la mattina all'alba, quando fuori il sole ancora non si è affacciato all'orizzonte, la moglie è già lì saltellante intorno al letto ripetendo "andiamo che è tardi, su su!"

Arriviamo la,parcheggiamo le macchine mentre gli ultimi pipistrelli stanno andando a dormire, ci dirigiamo verso la biglietteria.

Il suocero estrae il portafoglio per pagare, io alzo gli occhi al cielo e vedo una nuvoletta spuntare lontana, la guardo, lei si accorge che l'ho vista e fa finta di tornare indietro...appena paghiamo torna minacciosa.

Tempo un paio d'ore, da un cielo completamente sereno, scoppia una tempesta con relative trombe d'aria, tipo quelle in cui si vedono le mucche volare, gli alberi sradicati dal terreno, una tempesta che potrebbe potenzialmente fare più danni all'Italia di altri 100 anni made in Mussolini, Dc, Berlusconi e Bossi messi insieme.

A quel punto solo l'ira dell'amorignolo è riusce a placare la tempesta, infatti tempo mezz'ora torna il sereno.

Ci rimettiamo tutti in costume, mentre Alessandro (8 anni) e la moglie (28) si divertono a scendere dagli scivolini, il suocero in canottiera e pantaloncini legge il giornale all'ombra, la suocera zampetta amabilmente nell'acqua alta 3 cm, l'amorignolo tiene un corso di salvataggio e primo soccorso gratuito.

Finita questa attività si rilassa facendo giocare un po la nonna con dei bicchierini di plastica, la nonna sembrava divertirsi molto.

Decidiamo che forse è l'ora di prepararci ad andare via, ma Alessandro aspetta che nella piscina vengano create le onde artificiali,chiede l'orario e gli dicono che manca mezz'ora.

Nel frattempo stanno tornando cupi nuvoloni neri, la mezz'ora è quasi passata e Lorenzo,stufo, crea lui delle onde artificiali in piscina!

Alessandro si diverte, noi aspettiamo che le onde siano terminate per andare via,anche perchè le condizioni atmosferiche si fanno semitragiche.
Onde terminate, avvolgiamo Alessandro in un asciugamano e ce ne andiamo....addio Acquapark, per oggi abbiamo sofferto abbastanza. Ovviamente arrivati a casa è tornato un sole tremendo.

PS: nelle prime 2 foto c'è l'alluvione con la famiglia disperata a ripararsi sotto un tendone, in quelle 2 sotto il tempo cupo poco prima di andarcene

3 commenti:

Snezana ha detto...

Che sfortuna,uno decide di andare in piscina e si mette a piovere!Quei nuvoloni dalle foto sono veramente minacciosi,sembra quasi scenario di fine mondo!Brrrrrr!

Anonimo ha detto...

Quando passo da qui vado via sempre con un sorriso :)
Sai rendere comiche anche le situazioni più assurde...
Un abbracio a tutti bipedi e pelosi
Shanty

France ha detto...

Snezana in effetti hai ragione,pensa che quando siamo arrivati il cielo era libero da nuvole...

Grazie Shanty, un abbraccio anche a te:-)