Un aiuto per San Felice

sabato 26 dicembre 2009

E' passato Babbo Natale!!

Da casa dei nonni è finalmente passato Babbo Natale!

E' venuto ovviamente di notte perchè Lorenzo non lo vedesse, dato che l'unica volta che lo ha visto,all'asilo, pensava di vivere in un film horror...

E' arrivato Babbo Natale dicevo, passando non si sa da dove, visto che il camino non c'è, spero solo che non sia arrivato dallo scarico del bagno visto che la moglie aveva la diarrea e ha passato mezza nottata seduta sul water.

Fatto sta che ha portato tanti regali a noi e soprattutto a Lorenzo, tanti giochi per sviluppare la creatività dell'amorignolo, farlo divertire, farlo interessare...sono giochi adatti ai bambini di 2 anni appunto.

Tra questi uno splendido trenino che va a pile, con una pista in legno da montare (ci sono stato mezzo pomeriggio), con cui Lorenzo può sbizzarrirsi, adattissimo alla sua età.

Ecco il video,come volevasi dimostrare:

PS: Lorenzo tu questo non lo vedrai mai!

video

giovedì 24 dicembre 2009

Buon Natale!!

Anche quest'anno Natale a Torino dai nonni materni di Lorenzo e anche quest'anno c'è la neve!

Lorenzo ieri pomeriggio l'ha apprezzata molto quindi stamani mi ha preso per mano e mi ha riportato ad assaggiarne l'atmosfera particolare.

Ci siamo quindi vestiti come si deve e siamo andati fuori a giocare nella neve, ho pubblicato uno dei video che ho fatto.

Grazie alle origini mie (al mare) e a quelle di moglie (al freddo) l'amorignolo può assaporare sia mare che montagna, sia caldo che neve.

Col video che riprende Lorenzo sulla neve colgo l'occasione di augurare a tutti Buon Natale!!

video

martedì 22 dicembre 2009

Recita di natale all'asilo!



Oggi è il gran giorno della recita di Natale!

Fin dal risveglio siamo tutti in gran fermento, moglie che saltella da una parte all'altra della camera, chiedendosi se un ora e mezza sarà sufficiente per vestire Lorenzo e fargli fare colazione, io che brandisco un libro e sto cercando di tirarglielo per colpirla a una tempia, e Lorenzo che se la dorme alla stragrande.

Siamo pronti per uscire, Lorenzo recita nella parte principale, ovvero quella dell'angioletto, un complicatissimo ruolo chiave in cui deve stare lì e non fare assolutamente nulla...

Prima di uscire, con le lacrimine ai nostri occhietti, gli facciamo qualche foto, vestito da angelo e in partenza verso l'asilo.
Il vestito, come potete vedere dalle foto, era della moglie quando era piccina, quindi da femminuccia (nonostante moglie affermasse che gli angeli sono asessuati) e col posto per le tettine....

Le ali non sono state messe e non solo perchè l'amorignolo riesce a volare anche senza, ma anche perchè il giubbotto gliele avrebbe spiegazzate.

Purtroppo le foto ufficiali, fornite di Copyright, sono state scattate a teatro..hem, all'asilo, per cui non sappiamo quando ne verremo in possesso, ma quando succederà verranno sicuramente pubblicate.

Inizia la recita, i genitori vengono fatti accomodare in platea, a pochi metri dal palcoscenico, ed ecco che entrano gli attori.

La recita rappresenta un presepe, l'amorignolo viene piazzato in mezzo alla scena assieme a tutti gli altri angioletti...che aria angelica che ha!

Il coro,formato da 6 o 7 mamme volontarie (ho impedito a moglie di candidarsi onde evitare pericolose scene di rivolta da parte di attori e genitori), intonava le canzoni di natale, ed ecco come è proceduta la recita di Lorenzo:

All'inizio in piedi, poi si è seduto, poi si è sdraiato, poi ha pensato "perchè devo sdraiarmi per terra??" e si è sdraiato sul bambino di fianco, iniziando anche a picchiarlo.

Il bambino di fianco era però un piccolo energumeno (grande amorignolo, non ha paura di nessuno!) e quando ha reagito per l'amorignolo le cose si stavano mettendo male, fortuna ha voluto che una maestra abbia redarguito il barbaro energumeno che, essendoci rimasto male, si è allontanato.
PS: comunque Lorenzo, mai cercare di picchiare bambini più grandi e grossi, ma babbo non ti ha insegnato niente???
Le canzoni proseguono e Lorenzo si alza in piedi e comincia a ballare, l'unico di tutti i bambini (lo faceva anche a casa ma ci chiedevamo il perchè..).

Dopodichè,stufo, ha afferrato alla gola la bambina che gli sedeva davanti e ha cercato di strangolarla, ma è stato solo un attimo, il ballo in fondo era più divertente.
La fine della recita è coincisa con l'arrivo di babbo natale.

L'amorignolo, terrorizzato, è scappato...

Moglie ha provato a portarlo da babbo natale, che in fondo dava a tutti un regalo (un cd dell'asilo, carino per carità, peccato che Lorenzo non venga mai inquadrato...), ma lui dopo varie rimostranze si è messo pure a piangere.

Abbuffata finale, con roba da mangiare salata e dolce, bibite, un po di spumante e.....ci si vede l'anno prossimo!!

giovedì 17 dicembre 2009

E' arrivato il freddo!

Sembrava ieri, e forse lo era, quando io e Lorenzo ci guardavamo, sdraiati in spiaggia sotto l'ombrellone, con un cocktail analcolico alla frutta sul mio tavolino e uno al latte sul suo, un romanzo sul mio tavolino e un librino della Pimpa sul suo,un sigaro cubano tra le mie labbra e un lecca lecca tra le sue.

Faceva caldo, ci guardavamo e speravamo che la cosa potesse finire, speravamo di poter presto riporre i cammelli in garage per passare ai gatti delle nevi.

Ed ecco che il freddo è arrivato, lo abbiamo avverito qualche mattina fa quando, di ritorno dall'asilo, abbiamo dovuto litigare con un orso polare per un parcheggio e con un pinguino che ci chiedeva una sigaretta.
Lorenzo ha presto imparato la parola "eddo!!" senza che avessi ancora avuto il tempo di dire "che freddo", forse glielo ha insegnato la foca che vuole giocare a palla con lui davanti all'asilo.
Nell'attesa di climi più miti, potete vedere da foto come io e Lorenzo ci stiamo difendendo bene dal freddo!:-)

giovedì 10 dicembre 2009

Lorenzo informatico

Moglie passa gran parte del suo tempo in cui è al pc sul forum (bellissimo tra l'altro) Noi Mamme, parla anche con le sue amiche tramite MSN.

Lorenzo ovviamente non vuole essere da meno e quando moglie ha bisogno di un consiglio su cosa scrivere sul forum lui interviene e le sbroglia la situazione (vedi video).

Su MSN invece si fa riconoscere e poi intrattiene amabilmente le sue ospiti, proprio oggi nella finestra con la quale moglie fino ad un minuto prima parlava con due amiche aveva scritto:

GAGAAA;

jusegf;

934t7yirugh;

kjkjkjkjkjkj

Tutte argomentazioni peraltro molto interessanti.

Si sta proprio emancipando su tutto il mio amorignolo!:-)

video

martedì 8 dicembre 2009

Secondo compleanno di Lorenzo: la festa!










Ritrovo ore 13 all'agriturismo "La fonte di Vivalda" a San Lorenzo, paese scelto esclusivamente perchè aveva lo stesso nome del festeggiato.
Ci siamo tutti, compresi i mie zii che prima hanno deciso di farsi una passeggiata nelle sperdute e desolate lande della val di Cornia nonostante il Tom Tom.

Arriva il cibo, tutto buonissimo, ci divertiamo tutti, parliamo e conversiamo, Lorenzo intrattiere amabilmente gli ospiti, fino al momento cruciale: la torta!

In verità di torte ne arrivano due, una, più grande, per Lorenzo, e l'altra, più piccola, per il nonno paterno,che aveva compiuto gli anni qualche giorno prima mentre noi avevamo fatto finta di dimenticarcene,per potergli fare poi una sorpresa.

Siamo tutti pronti con macchine fotografiche, telecamere, giornalisti, reporter etc per il grande evento: Lorenzo avrebbe spento la candelina rappresentante il numero due, si conta anche di porgli la domanda "quanti anni hai?" e che lui risponda "due", come da varie prove a casa.

Ed ecco ciò che non ti aspetti.

Arriva la torta, viene accesa la candelina e cantata la canzoncina: "tanti auguri a teeee, tant...."

Dopo 3 secondi dall'inizio della canzone Lorenzo inizia a piangere a dirotto come se lo stessero scannando!

Inutili i tentativi di consolarlo, piange e piange.

La torta rappresentava uno dei suoi personaggi preferiti, Winnie the Pooh, così la moglie, astuta come una volpe, decide di fare a fette la torta per fargliela mangiare: la prima coltellata recide la giugulare a Winnie the Pooh, la seconda lo decapita, e Lorenzo ai pianti a dirotto aggiunge un desolato "Uinni puuuuuuu!!!!!"

Decidiamo allora di dargli i regali, il nonno entra trionfante con la moto Ducati 1098 Peg Perego, ed esce poco dopo rincorso da un Lorenzo sempre più piangente e inferocito!

Proviamo ad intonare un altro "tanti auguri a teeee", Lorenzo piange ancor di più.

Alla fine mentre moglie consola il piccolo noi mangiamo la torta e brindiamo con lo spumante, dispiaciuti per la reazione di Lorenzo.

Zoe comincia a piangere per solidarietà col cugino, comincia a brandire qualsiasi oggetto contundente le capiti tra le mani, visto che non si può sottovalutare la potenza esplosiva di una bambina di 3 mesi i genitori, lo zio Daniele e la zia Lidia, battono in ritirata e abbandonano la contesa prima del tempo...non senza aver mangiato la torta,intendiamoci!

Il pranzo è finito, ci alziamo per andarcene, usciamo nel cortile del ristorante e Lorenzo si tranquillizza e comincia a familiarizzare coi regali, gioca con la moto, la porta in giro (senza salirci sopra però, non si sa mai) ed è contento come non mai.
In seguito abbiamo capito che il colpevole della sua tristezza è la canzoncina "tanti auguri a teeee",abbiamo infatti riprovato in seguito con lo stesso risultato.

Non ho una spiegazione razionale a tutto ciò, se non che anche i supereroi hanno le loro debolezze..

PS: le foto di Lorenzo con torta sono antecedenti all'inizio della canzoncina e quindi dall'inizio delle scene interiche!

venerdì 4 dicembre 2009

Lorenzo,oggi compi 2 anni, buon compleanno!!!










Caro Lorenzo,
chi ti scrive sono io, il tuo babbo, per dirti che oggi sono 2 anni che fai parte della mia vita, nella speranza che,quando un domani leggerai questa mia, potrai condividere parte delle emozioni che sto provando.

Mi rivolgo direttamente a te anche se in questo momento non sei in grado di leggere, ne di capire.

Sono già due anni che fai parte della mia vita, due anni che hai cambiato la mia vita.

Due anni di gioie,vedendoti nascere, vedendoti fare progressi,vedendoti imparare a parlare, vedendoti giocare spensierato, vedendoti fare gesti affettuosi nei miei confronti, vedendoti inserire così bene all'asilo e giocare con tutti i tuoi amichetti.

Due anni di paure, quando ti abbiamo portato al pronto soccorso perchè non stavi bene, quando il giorno dopo essere nato hai dovuto passare 3 giorni in una camera asettica perchè avevi un'infezione, quando semplicemente cadevi nel tentativo di imparare a correre.

Ogni volta per me era un tuffo al cuore, come quando all'inizio non volevi stare all'asilo e quando ti ci portavo piangevi e mi tendevi le manine...

Da quando quella notte di due anni fa siamo corsi in pronto soccorso e dopo 4 ore circa ti cullavo tra le mie braccia la mia vita è fortemente cambiata, tanto da chiedermi che senso aveva la vita prima che tu nascessi, tanto da chiedermi che senso avrebbe la vita senza di te.

Non vorrei che questa mia lettera fosse troppo smielata, oggi abbiamo festeggiato il tuo compleanno anche se la festa vera la faremo domenica con tutti i parenti, e voglio raccontarti le piccole cose che abbiamo fatto.

Piccole cose,ma che per no vogliono dire molto, e lo stesso vorrei che fosse per te.

Quando la mamma ti ha svegliato per andare all'asilo ti ha cantato "tanti auguri a te, tanti auguri a te" e tu le hai risposto "No, ninna nanna, egni uce!" (no, ninna nanna, spegni la luce!).

Poi te l'ho cantata io una volta arrivato a casa, e probabilmente mi avrai preso per scemo, o semplicemente non capivi cosa ci fosse preso oggi, ti abbiamo anche assicurato che non facciamo uso di sostanze stupefacenti, chissà se ci hai creduto.

All'asilo abbiamo portato un dolce e dei succhi di frutta per farti festeggiare coi tuoi amichetti, ma se ti sei divertito ancora non puoi dircelo, aspettiamo solo che le maestre stampino le foto dell'evento per poter, un giorno, fartele vedere.

La sera io e mamma, dopo varie discussioni sul senso che poteva avere darti qualche regalo oggi e il resto domenica con tutti i parenti (nessuno, ma faglielo capire a tua madre, certe volte mi chiedo cosa le passi per la testa...),siamo andati al supermercato e per farti capire che era il tuo compleanno ti abbiamo comprato una lavagnetta magica.

Appena l'hai aperta ha lanciato per la stanza tutto ciò che c'era dentro, ma non preoccuparti, hai solo frainteso l'uso che dovevi farne....
Adesso divertiti, oggi più di tutti gli altri giorni, perchè oggi è il tuo compleanno.
Tantissimi auguri mia piccola, grande gioia.

martedì 1 dicembre 2009

Una moglie piromane

Stasera la moglie, di ritorno dal fare la spesa assieme a me, decide, tutta giuliva, di cucinare il pollo al forno.

Accende quindi il forno, lo lascia riscaldare, e mi fa pregustare un succulento pollo descrivendo l'opera d'arte che,secondo lei, stava per realizzare.

Moglie mette quindi il pollo in una specie di pirofila, poi dice "aggiungiamo il tocco di classe!" e ci versa un bel po di brandy.

Mette il tutto nel forno, dicendo "senti come sfrigiola, musica per le mie orecchie!"

Non aveva finito la frase che si sente un colpo sordo, ci giriamo e vediamo il forno che si era aperto e WOOOFFF! delle fiamme alte mezzo metro che escono!!

Moglie si rintana in un angolino tremante (si limitava a urlare "fai qualcosa",ma almeno non rompeva le scatole intralciandomi nelle perazioni di salvataggio), io dopo un attimo di sbigottimento prendo in mano la situazione e mi precipito a chiudere il forno: incendio spento, noi sani e salvi, la cena preparata col forno a microonde.

Dopo 2 ore che avevamo le finestre aperte per far uscire il fumo un pinguino ci ha fatto notare che secondo lui sarebbe meglio il fumo di tutto il freddo che avevamo fatto entrare...

Ma tutto è bene quel che finisce bene, abbiamo ancora una casa e lo stomaco pieno, nonostante il tentativo della moglie di fare al forno noi al posto del pollo!