venerdì 9 aprile 2010

Dragon Trainer

Ieri moglie ha deciso di andare a vedere questo film, così oggi lasciamo Lorenzo dai nonni e ci rechiamo al cinema, allo spettacolo delle 18:30.

Alle 18:30 di venerdì al cinema non ci va nessuno, eccetto noi e pochi altri disgraziati, infatti entriamo e la sala è deserta, non c'è proprio nessuno.

Abbiamo i posti D 10 e D 11.

Dopo qualche minuto entrano babbo e figlio, gli hanno dato i posti D 8 e D 9, ci guardano e decidono di lasciare tra noi e loro un seggiolino vuoto, tanto per non stare attaccati visto il cinema completamente deserto.

Entrano quindi altre due persone, un babbo e un figlio, a cui avevano dato i posti D 12 e D 13.
Il babbo: st'imbecilli, con tutto il cinema vuoto, ci hanno messi tutti appiccicati! Andiamo due file più su, tanto non c'è nessuno.
Mentre si toglie la giacca e sistema il figlio piccolo e la roba da mangiare spengono le luci (mancano sempre diversi minuti all'inizio), il tizio bestemmia e insulta nuovamente i padroni del cinema....appena, nel buio più totale, si è sistemato, si riaccendono le luci!
Il tizio impreca nuovamente e si sistema.

Nel frattempo entrano una donna e il figlio, a cui erano stati assegnati i posti D 7 e D 6.
La donna,allarmata,vede che il D7 è occupato dall'altro babbo, ed esclama: il D7 è mio!
Il signore: Ho fatto per non stare tutti attaccati..
La signora: sì lo so ma se io vado nel D5 e poi arriva uno a cui è stato assegnato quel posto come si fa?? Dove si metterebbe?

Ci guardiamo intorno,preoccupati di risolvere il grave dilemma, quando facendo un rapido calcolo scopro che in una sala con circa 200 posti l'eventuale altro spettatore avrebbe avuto solo altri 191 posti tra cui scegliere (quindi il problema si rivela più grave del previsto..), mentre il signore sconsolato si alza,trascinandosi dietro il figlio,ci viene vicino per permettere alla signora di sedersi nel SUO posto, in modo da stare tutti assieme appiccicati appassionatamente e condividere lo stesso angusto spazio ove appoggiare le braccia.

Nonostante il pericolo di sentirci soli,io e moglie scaliamo di una fila, e tutti possiamo goderci lo spettacolo felici e contenti (il babbo che è stato costretto a venirci vicino ci ringrazia sottovoce, sottolineando che nella vita la precisione è tutto!).

Il film mi è piaciuto tantissimo, consiglio tutti di andarlo a vedere...e state rigorosamente al posto assegnatovi anche se al cinema ci siete solo voi, non sia mai che la signora decida di fare il bis...

Nessun commento: