sabato 5 giugno 2010

L'elemento mancante




Alla nostra famiglia manca qualcosa.

Ci riuniamo la sera a casa, davanti ad una succulenta cena, ci guardiamo, e capiamo che ci manca qualcosa.

Io seduto al mio posto, Lorenzo sul seggiolone, moglie che ostruisce la nostra visuale verso la tv, Neve (la gatta sorda) che fa gioca distratta, Pallino (il mio gatto del cuore, affettuoso solo con me, obeso a dismisura) che mi dorme sulle gambe (spappolandomele), Ivy (la gatta simil siamese) che rincorre una pallina, l'acquario da 130 litri in cui vari pesci giocano a prendersi, cullati dal rumore dell'ossigeno che viene immesso nell'acqua, le due chioccioline trovate nell'insalata che fanno le corse (!?) nella loro scatola di plastica....

Eppure manca qualcosa.

La famiglia non è al completo.

Altre forme di vita sentiamo il bisogno di avere per incrementare questo nostro sfrenato bisogno di sentirci immersi nella natura.

Ed ecco che dopo esserci interrogati, dopo aver valutato varie possibilità, dopo aver analizzato varie statistiche i nonni sono giunti ad una conclusione, all'unica conclusione possibile:
vi presento Toby! La tartaruga acquatica!

3 commenti:

Snezana ha detto...

Benvenuto Toby!Sara tanto amato,sono sicura!

France ha detto...

Di sicuro!:-)

Anonimo ha detto...

Ciao, se posso volevo consigliarti un sito dove potrai trovare informazioni su come tenere al meglio le tartarughe: http://www.tartaportal.it/forums/contenuto.html

Sono un'amante di questi splendidi animali, molto spesso venduti come giocattolini per bambini, ma che così non sono.
Hanno bisogno di alcuni accorgimenti particolari per garantire loro la salute.
Cibo adatto (non gamberetti secchi) e lampade sono indispensabili. Sul sito troverai tutto quello che cerchi per allevare Toby al meglio.

Scusami se mi sono permessa, ma ho visto la vaschetta in cui l'hai messa...che non è proprio delle più adatte.
Buona lettura! :)