giovedì 23 settembre 2010

Un pomeriggio ai gonfiabili

Oggi pomeriggio,vista la bella giornata, decidiamo di portare Lorenzo ai gonfiabili.
Lorenzo è entusiasta della proposta,così andiamo.

Viste che le condizioni sferiche di moglie le precludono lo stare ferma in piedi per più di 3,7 secondi, mi sono tolto le scarpe e sono entrato io.

Appena entrato mi metto vicino alla staccionata per sorvegliare Lorenzo senza però stargli addosso, mi si incastra un calzino in una scheggia di legno....risultato: un bel buco in un calzino e io che facevo finta di zoppicare per non alzare mai il piede da terra, vergognandomi come una biscia...

Dopo mezz'ora di salti sulle reti è arrivata l'ora dei gonfiabili per bambini piccoli:

video

Dopo una decina di discese sui gonfiabili per bambini piccoli ecco che proviamo quelli per bambini grandi, perché "io sono grande babbo!"

video

Beh, lo scopo del gioco non è proprio quello...

E' l'ora di andare a fare la pappa, ma Lorenzo da quell'orecchio non ci sente.
Moglie: Lorenzo dobbiamo andare..
Lorenzo: No!
Moglie: Andiamo che....dunque...beh...abbiamo finito i soldini!
Lorenzo: non si sono finiti i soldini!
Moglie: li abbiamo spesi per i gonfiabili e non li abbiamo più..
E quì, dopo aver fatto due conti, la parte economista dell'amorignolo viene fuori..
Lorenzo: allora se abbiamo speso i soldini per i gonfiabili portiamo a casa i gonfiabili!

In effetti, non fa una grinza...

3 commenti:

Micaela ha detto...

effettivamente, ha ragione lui!

France ha detto...

he he, a rigor di logica...:-)

Anonimo ha detto...

hahahaha!!!