giovedì 2 dicembre 2010

Asilo, incontro individuale genitori

Siamo appena tornati dall'incontro individuale con le maestre dell'asilo.
Andiamo a raccontar.

Entriamo, un po timorosi, non sappiamo cosa aspettarci...

Ci accolgono con 2 sorrisi a 40 denti, entusiaste, mentre una ci dice riferendosi a lui "dov'è quella meraviglia??"

Io e moglie ci si guarda con aria interrogativa.

Cominciano:
"E' un bambino bravissimo, gioca con tutti, non si lamenta mai, non toglie mai i giocattoli agli altri bimbi...."

Io e moglie ci voltiamo e ce ne andiamo, "Lo sapevo che avevi sbagliato orario" le dico, "Eppure mi pareva questo!!" risponde lei.

Le maestre ci richiamano, l'orario è quello giusto.

"Meno male" penso, per una volta lo sbaglio non è nostro, è delle maestre che hanno sbagliato bambino.

E invece stavano parlando proprio di Lorenzo!

Ci hanno detto anche che è un po introverso e che è troppo buono, nel senso che non reagisce mai.

Noi gli abbiamo insegnato a non picchiare, adesso dobbiamo insegnargli però a difendersi se qualcuno lo molesta, ci hanno detto.

Il mio scopo invece è un altro, insegnargli a fare a casa ciò che fa all'asilo e viceversa, così finalmente lo vedremo anche noi un bambino bravissimo, buonissimo, educatissimo, che non fa mai le bizze, che non picchia, che condivide i giochi, che non si impone etc etc etc.

Ce la farò, nel frattempo all'asilo è così:

2 commenti:

Micaela ha detto...

Ma come mai all'asilo sti bimbi sono angeli e a casa poi si scatenano? Ogni volta, quando parlo delle mie belve passo per una pazza visionaria o peggio ancora per una mamma ingrata... boh... comincio a pensare di essere una visionaria sul serio!

France ha detto...

Allora sono visionario anch'io!-)