lunedì 21 marzo 2011

Festa del papà

Causa disguido,ovvero malattia di Marzia, capita che la festa del papà me la passo coi miei bimbi (secondo le previsioni loro dovevano essere a Torino).

Lorenzo mi consegna il regalino che mi ha preparato all'asilo, ovvero la mia carta d'identità vista coi suoi occhi:


Notare l'età che mi ha appioppato, due anni,la simpaticissima moglie dice che ci ha azzeccato, mentre la frase "Il mio papà è bravo, gioca con le macchinine e mi porta in giro" mi fa sciogliere..
Sul retro un mio bel ritratto, e la scritta "Per la tua festa, un dono, un fiore, ma non sono io il regalo migliore? E se qualche volta ti prende la malinconia pensa a me e ti ritornerà l'allegria"

Contentissimo lo porto a vedere uno spettacolo di stuntmen con le macchine, mentre la sera a cena fuori con scambio di bacio con la lingua:

Ora sì che siamo contenti:

Ma anche Marzia ci tiene a farmi un bel regalino per la festa del papà:

Una bella cagatina tutta mia!
In cambio ti mangio un orecchio:

Ma il regalo più bello sono questi occhi:

Nessun commento: