giovedì 26 maggio 2011

Cara Marzia

Cara Marzia,
domani compi il tuo quinto mese di vita, e babbo ci tiene a scriverti due righe.

Mi sembra ieri che eravamo in ospedale e ti ho vista venire alla luce, un esserino piccolo e indifeso, avevo quasi paura di farti male tenendoti in braccio.

Vorrei che tu non crescessi mai, provo nostalgia a pensare a qualche mese fa.

Provo nostalgia a pensare a tempi che non torneranno più.

Stai crescendo, stai facendo progressi.

Anche stamani ho provato tanta nostalgia quando, ritrovatomi in bilico sul bordo del letto con te attaccata e svegliato dai tuoi calci in pieno ventre, HO RIMEMBRATO I BEI TEMPI IN CUI DOVE TI METTEVO STAVI!!

Nessun commento: