sabato 28 gennaio 2012

Allucinante..

Oggi decidiamo di andare a visitare un acquario, a Lorenzo piacciono i pesci mentre per Marzia saranno una piacevole novità.

Arriviamo, per il parcheggio a pagamento ci sono 50 centesimi di sconto se si va all'acquario, così moglie continua a ripetermelo mentre io piazzo la macchina nel parcheggio LIBERO.

Arriviamo alla biglietteria, c'è un signore prima di noi, meno male penso, così si fa alla svelta.

Vi riporto esattamente la conversazione cassiera - signore e successivamente cassiera - moglie.

Signore: buongiorno
Cassiera: buonasera
Signore: volevo 4 biglietti..
Cassiera: dunque, sono 8 euri a testa, per i bambini fino a 3 anni è gratis mentre da 3 a 6 anni sono 5 euro.
Signore: ma io sono over 65
Cassiera: 8 euro..
Signore: ma ho piu di 65 anni
Cassiera: si ma è 8 euro lo stesso.
Signore: allora, un bimbo di due anni..
Cassiera: che è gratis
Signore: un bimbo di 5
Cassiera: e sono 5 euro
Signore: e poi uno per me e uno normale
Cassiera: che vuol dire normale?
Signore: che un biglietto per me e un altro per mia moglie
Cassiera: quindi due adulti
Signore: sì..
Cassiera: quindi un adulto...
Signore: no, due adulti, io ho anche piu di 65 anni
Cassiera: due adulti, poi un bimbo ridotto
Signore: no, due adulti, un bimbo piccolo e uno di 5 anni
Moglie: ma che è una gara a chi è piu cretino?
Io: boh, guarda se c'è qualche telecamera, sarà uno scherzo..
Cassiera: 21 euro
Signore: tenga ,aspetti che vado fuori a vedere se mia moglie ha un euro..
Cassiera: bene signore, buona visita
Signore: ma da dove si entra?
Cassiera: da li
Signore: da li dove?
Cassiera: da li, da quella porta li
Signore: quale porta?
Cassiera: quella porta li, vede quel signore seduto che fuma?
Signore: si
Cassiera: è li la porta
Signore: ho capito
Moglie: ha capito...

Tocca a noi
Io a moglie: auguri..
Moglie: siamo due adulti, un bambino di 4 anni e una di uno, però..
Cassiera: 21 euro
Moglie: però il bambino ha la tessera convenzionata..
Cassiera: no ma con quella spende di piu
Moglie: ??? chi vende una tessera per spendere di piu??
Cassiera: no perché ci sono i lavori di ristrutturazione quindi c'è lo sconto di due euro
Moglie: e allora?
Cassiera: con la tessera dal prezzo pieno..
Moglie: perché con la tessera fate il prezzo pieno? Se c'è la ristrutturazione..il bimbo con la tessera dovrebbe entrare gratis
Cassiera: aspetti che mi informo
Moglie: si informi
Cassiera al telefono, spiega la situazione, dopodiché: ha ragione, il bimbo entra gratis, quindi le faccio un biglietto omaggio?
Moglie: (sguardo assassino)
Cassiera: no no non era una domanda, le faccio l'omaggio. Dunque, per entrare..
Moglie: scommetto da quella porta li!

Entriamo, di pesci ce ne sono molti, Lorenzo è attratto dalla murena, dai pesci di nemo, ma al momento che arriviamo alla vasca in cui si possono toccare le razze è terrorizzato.

Da una parte vorrebbe toccarle come facciamo io e moglie, dall'altra ha paura, a vincere è la paura.

Ha paura anche dello squalo di gomma a grandezza naturale che sta in mezzo a una stanza, così ci facciamo la foto tutti fuorché lui, che oltretutto dice a me e moglie di stare lontani dal pericoloso assassino marino.

Per uscire si passa dal negozio di souvenir, il Lory ovviamente vuole un peluche di una stella marina, per pagare a chi dobbiamo rivolgerci?
Alla stessa cassiera, che ogni gira la sedia e oltre a fare i biglietti (un biglietto ogni 20 minuti in media) vende anche i souvenir!
Io: Lory questi peluche non li vendono..
Lorenzo: si che li vendono!!
Io: si ma hai detto che vuoi merenda, rischi di morire di fame..

Ma poi mi dico "che sarà mai", non c'è nemmeno nessuno in fila, e di la a fare i biglietti c'è una signora sola, magari si fa alla svelta.

Illuso.

Signora: scusi, ho smarrito il biglietto del parcheggio
Cassiera: smarrito smarrito?
Signora: ??
Cassiera: è sicura di averlo smarrito?
Signora: abbastanza si
Cassiera: no perché sa, certe volte in borsa, in tasca, quando meno ci si pensa le cose saltano fuori...
Signora: l'ho perso!!
Cassiera: e che problema c'è? Glielo rifaccio!

Dopo 10 minuti di picchiettio sui tasti del pc accompagnati da strani grugniti di disapprovazione, mentre la fila da entrambe le parti (biglietteria e negozio) si ingrossa, la cassiera resuscita dal torpore in cui è caduta: non me lo fa rifare!

Signora: come?
Cassiera: guardi, vede che c'è un semaforino rosso, quando clicco li dovrebbe venire verde invece rimane rosso, non capisco..
Io: Lorenzo se tutto va bene ti compro cena piu che merenda..
Signora: quindi che si fa?
Cassiera: aspetti che mi informo

Cassiera al telefono: si dunque c'è una signora e bla bla bla e il semaforino rosso e bla bla bla e che devo fa? Si si ho provato...ah no, quello non ho provato, aspetta in linea che provo! Macchè, nulla, il primo semaforino diventa verde, il secondo rimane rosso, quindi....

Silenzio totale, la cassiera ascolta tentando di recepire qualche informazione che le permetta di sbloccare la situazione, si avvicina al pc e ZAN! preme un tasto!
Cassiera: niente! Forse è meglio che venga qualcuno..
Io: forse
Cassiera: signora se ha un minimo di pazienza arriva un mio collega (un po piu normale si spera).

La gente in fila rumoreggia, moglie da fuori mi chiede cosa stia aspettando, Lorenzo ha fame, quindi chiedo gentilmente alla cassiera se posso pagare quel cavolo di pupazzino.
Cassiera: aspetti un secondo, faccio un bigliett...
Io: no!!! altri 20 minuti qui no! c'ero io!! tenga non deve nemmeno darmi il resto!! Cioè dovrebbe darmelo ma se lo tenga!!
Pagato.
E' sceso il buio, andiamo a casa...

giovedì 26 gennaio 2012

Quando aguzza l'ingegno...

Marzia apre i cassetti, tira fuori tutto il contenuto e lo rovescia per terra, ma spesso può trovare oggetti con cui potrebbe farsi male.

I cassetti della cucina sono quelli preferiti dell'amorignola, così moglie, in un lampo di genio, ha trovato la soluzione:
legare uno spago dalla maniglia del forno (!!) fino a quella del cassetto, che a sua volta si collega col cassetto di sotto e così via, cosi:

Risultato ampiamente ottenuto, Marzia non apre piu i cassetti,brava moglie!

Ehm, nemmeno noi...

lunedì 23 gennaio 2012

Una domenica alternativa

E' domenica, in genere andiamo a mangiare dai nonni ma visto che sono entrambi piu morti che vivi causa influenza decidiamo di andare a farci un bel pranzetto al ristorante.

Un bel ristorante di quelli che ci si sta tanto, che coi bimbi è l'ideale.

Arriviamo e mentre il Lory protesta perché vuole il pane Marzia butta in terra il suo giochino, una forchetta, il tovagliolo e per poco anche il tavolo, visto che artiglia la tovaglia che è una meraviglia.

Arriva il pane e vola subito in terra anche quello, Hansel e Gretel ci avrebbero trovati subito.

Gli amorignoli per l'occasione sono vestiti bene, moglie non ha preso i bavaglini che "tanto mica si sporcano, Lorenzo non li usa piu dal lontano 1948 mentre Marzia non mangia!"

Lorenzo dopo 10 minuti sembra che sia stato vittima di un attentato compiuto col mitra da tutte le macchie di sugo che ha, mentre Marzia oggi decide di iniziare a mangiare, la pasta al ragù, con le manine: una pastina in bocca, una sulla maglia e una per terra.

I camerieri fanno lo slalom tra la roba che è volata per terra rischiando di cadere, Lorenzo invece non rischia,cade direttamente, ribaltandosi con la sedia e sfrangendosi vicino ad un carrellino con dei vassoi: urli e strilli, il Lory ha sbattuto una guancia (!?!?) che gli diventa tutta rossa, nel frattempo per solidarietà si ribalta anche l'altra sedia con tutti i giubbotti.

Risistemiamo il tutto, Marzia però è stufa di stare sul seggiolone, moglie la prende per metterla in terra per farle sgranchire un po le gambette, ma a quel punto una tizia ad un tavolo vicino, che ha due cagnolini sotto la sedia, ci ghiaccia: "Tenete la bimba che il mio cane non sopporta i bambini e potrebbe innervosirsi e non vorrei che mordesse..."

Ci mancherebbe altro che le facciamo innervosire il cane, sia mai!
Anzi, visto che noi,genitori degeneri e sprovveduti non ci abbiamo pensato, se le avanza un guinzaglio leghiamo Marzia alla zampa del tavolo, e se ha pure una museruola magari evitiamo che possa spalancare la bocchina,magari il cane si altera!

A quel punto per non urtare ulteriormente la sensibilità del signor cane della simpaticissima signora ho preso Marzia e,ovviamente facendo il giro largo in modo da non interferire nella visuale dell'irascibile quadrupede, siamo andati nell'altra sala.

Lorenzo vuole fare una corsa, anzi due, la nefasta presenza di Marzia non è di gradimento del cane, quindi passiamo ai dolci, dopodiché usciamo, il pomeriggio prosegue portando Lorenzo al cinema a vedere Alvin.

Mi pregusto la prima volta di Lorenzo al cinema, mi piace vedere l'emozione di mio figlio nell'entrare in quel luogo a lui sconosciuto, vedere quello schermo gigantesco, non vedo l'ora, condividere queste emozioni tra padre e figlio è fantastico.

"Al cinema voglio andarci con mamma" dice il piccolo traditore...

Tornano, "Lory com'è andata? Ti è piaciuto?"
"C'era un vulcano e tutti gli scoiattolini che ci stavano cascando dentro, è arrivato il suo babbo e li ha salvati,il resto non me lo ricordo..."

domenica 15 gennaio 2012

Al ristorante

Al ristorante, tutti mangiamo, tutti fuorché Marzia che sta seduta al tavolino a giocare e fare esperimenti.

Ad un certo punto la sua attenzione è attratta dal vicino di tavolo, un ragazzo che sta mangiando.

Lo guarda.

Lo fissa.

Il ragazzo se ne accorge e sorride.

La testa di Marzia si sporge verso il ragazzo.

Anche il corpo di Marzia si sporge verso il ragazzo.

La guardiamo,senza capire.

La manina di Marzia va in direzione del ragazzo,sembra che voglia afferrarlo.

Improvvisamente capiamo...

L'amorignola sta tentando di fregare la patatina fritta all'ignaro avventore!!

mercoledì 11 gennaio 2012

Emozioni a due ruote

Oggi giornata di prove motociclistiche, gli amorignoli sono impazienti di scendere in pista ed esibirsi.

Il Lory sale in sella,sta a lui portare la belva dal garage fino alla zona blu.
Il nostro eroe parte, travolge nell'ordine: me, moglie, il passeggino di Marzia, borsa della spesa di una signora,stinco di un tizio che sorrideva al nostro passaggio, ma che dopo il nostro passaggio non sorrideva piu.

Arrivati in zona blu, "Lore fai fare un giro sulla moto a Marzia?"
"manco per idea!"
Inventiamoci qualcosa...."Lorenzino si va a comprare una cosina, diciamo un regalino?"
"Si!!"
Così moglie lo porta dai cinesi a prendergli qualcosa da un euro,mentre io e l'amorignola rimaniamo li, il sole sta sparendo all'orizzonte, l'asfalto sforna riflessi di calore, le gomme sono calde, il motore romba sornione, al minimo dei giri ma al tempo stesso impaziente di emettere il suo rombo.
Ci siamo.

L'amorignola si incammina verso la moto.
Bimbino 5enne: "bella questa moto, me la fai provare???"
Fratellino del bimbino 5enne: "anche a me!!"
Ovviamente intorno il deserto, non si vede l'ombra di un genitore, probabilmente sono solo due scherzi della mia mente malata,penso.
"Grazie!!" E ci monta sopra!
"Ao!! E aspetta! Ho sputato sangue per allontanare suo fratello, fateci andare lei, che fondamentalmente la motina è sua!" rispondo io.

Si parte, i bimbini dispensano consigli non richiesti,l'amorignola non riesce a concentrarsi, loro le spingono il piedino sull'acceleratore, lei li guarda con un'espressione che dice "ma vi levate dagli zebedei??"
Dopo poco lei vuole scendere.

"Oh finalmente!" esclama entusiasta il bimbino 5enne, salta in sella e parte a tutto gas!
"Dove ca..cavolo vai??"
Marzia vuole camminare,nella direzione opposta al bimbo ovviamente, io che cerco di tenerla mentre il 5enne mi scappa con la moto dall'altra parte, spero che non vada in mezzo alla strada, prendo l'amorignola urlante e mi dirigo nella sua direzione, lasciando per il passeggino incustodito,mentre un altro bimbo, anch'esso probabilmente catapultato li da un altro mondo mediante un'astronave alienaa,ci gioca a fare le corse.

A un certo punto,dopo un'eternità,arriva moglie, non sono mai stato piu contento di vederla come in quel momento, la mando all'inseguimento del bimbino con la motina, l'amorignolo vedendosi defraudato del suo bolide mette su una scenata a base di urla,strilla e pianti!

"Lore ora te la ridanno la motina, ma lui ormai ha iniziato a piangere e continua,fino all'infinito".

Calmato il Lory mi semi-sviene moglie, colpita da un improvviso mal di testa, per fortunaho fatto in tempo a convincere Lorenzo a far provare la moto a Marzia e a farle qualche videino e un paio di foto:
video
Dopodiché moglie mi muore su una panchina, Marzia vuole scendere dalla moto, Lorenzo non vuole (!?),mentre i bambini vedendo moglie siavvicinano a noi come avvoltoi, sperando che la morìa si estenda per fregarci la motina.

Andiamo a casa, fine della giornata.
Però ci siamo divertiti...

Eppure non bevo, non mi drogo,non fumo nemmeno...

E' notte,dormo beatamente, Lorenzo nel suo lettino, moglie vicino a me e Marzia dalla parte di moglie.

Ma...perché c'è sempre un ma, ma moglie mi artiglia una braccio, moglie è un vampiro, ma un vampiro buono, non vuole mordere Marzia, vuole solo dare un morsino a me, giusto una succhiatina di sangue.

Ma io non sono molto d'accordo, così per farla desistere le soffio in faccia, puff, puff, per cercare di farla allontanare.

La mattina mi sveglio,fresco come una rosa, ripensando li per li allo strano sogno,ma senza dargli importanza.

Facciamo tutte le nostre cose, dopodiché mi dice moglie: "Ma perché stanotte continuavi asoffiarmi in faccia? puff, puff, per caso stavi male?"

martedì 10 gennaio 2012

Spero che il buongiorno non si veda dal mattino!

Ore 22:30 Mi metto giu per dormire

Ore 23:00 Moglie mi sveglia con un calcio,dato nel sonno, mai capito perché mentre dorme scalcia come un asino..

Ore 0:00 Lorenzo tossisce,mi risveglio

Ore 1:00 Marzia si sveglia e piange, io mi sveglio e quasi quasi piango anch'io..

Ore 2:00 Lorenzo vuole le coccole, moglie si alza e va nel suo lettino, calpestandomi

Ore 3:00 Marzia si risveglia e ripiange, moglie le da la tetta, io una testata,mancandola

Ore 4:00 Lorenzo viene nel letto con noi, Marzia trasloca vicino a me, pizzicandomi con le sue unghine, prendendomi a calci, pugni, ginocchiate, gomitate...

Ore 5:00 Sono sempre sveglio dalle 4, in preda a manie omicide

Ore 6:00 Plin plin, il cellulare di moglie suona, e rischia di essere scaraventato dalla finestra, con moglie al seguito

Ore 6:15 Marzia sveglissima mi salta sopra come fossi un gonfiabile

Ore 6:30 Prenzo Marzia e m alzo, lasciando dormire moglie e figlio

Ore 6:35 Cambio pannolino a Marzia

Ore 6:40 Marzia fa la cacchina

Ore 6.45 RIcambio pannolino a Marzia

Ore 6:50 Spero che il buongiorno non si veda dal mattino...

domenica 8 gennaio 2012

E Capodanno fu!

Il resoconto del capodanno, in colpevole ritardo.

Luogo: casa dei suoceri
Partecipanti: Famiglia nostra; Famiglia romana; Inquilini suoceri; Famiglia Zoe con nonna e cugina annesse. Totale 18 persone.
Cena a buffet perché non c'è posto per tutti ai lati del tavolo, così ci siamo tutti abbuffè in piedi.

La cena è ricca di portate,da dividere fraternamente, coltello tra i denti, al motto "chi ultimo arriva peggio alloggia", "che vinca il migliore" e "chi dorme non piglia pesci".

Lo zio Daniele ci muore quasi subito,stroncato da un virus gastrointestinale che lo fa aggirare come uno zombie nel tragitto che va dal letto al cesso, i bambini fanno un casino bestiale, Lorenzo, Zoe, Marzia, Andrea, Asia e uno scalmanatissimo Marcolino che nonostante i 5 mesi di vita corre frenetico per tutta la stanza...

Il tempo è tiranno, ed è anche denaro, e comincia ad abbattere una piccola peste dopo l'altra, Marzia si consegna nelle braccia di Morfeo (Domenico,giocatore ex Atalanta e Fiorentina) verso le 22.30, Lorenzo inizia a cedere verso le 23, così a quell'ora andiamo giu ad accendere qualche fontanella, qualche girandola e un paio di bombe a mano.

I bambini si divertono:



Gli adulti di piu:

Lorenzo mostra stati d'animo contrastanti, ride come un matto e un istante dopo piange come un bambino...ehm, va beh..
Il Lory cede quindi al sonno, noi continuiamo a mangiare, lo zio Daniele invece per distinguersi dalla massa adotta il processo inverso, fino alla mezzanotte, in cui si stappa lo spumante:

e si brinda:

Poi è la volta del dolce:

E di nuovo fuochi!! L'unico infante che assiste è Andrea, gli altri desistono,mentre gli adulti si divertono:

Ognuno a suo modo:

La festa finisce, io e Simo accompagnamo i resti dello zio Daniele a casa e poi ci facciamo l'ultima birra, o meglio, la prima dell'anno, augurandoci e augurandovi BUON 2012!!