sabato 28 gennaio 2012

Allucinante..

Oggi decidiamo di andare a visitare un acquario, a Lorenzo piacciono i pesci mentre per Marzia saranno una piacevole novità.

Arriviamo, per il parcheggio a pagamento ci sono 50 centesimi di sconto se si va all'acquario, così moglie continua a ripetermelo mentre io piazzo la macchina nel parcheggio LIBERO.

Arriviamo alla biglietteria, c'è un signore prima di noi, meno male penso, così si fa alla svelta.

Vi riporto esattamente la conversazione cassiera - signore e successivamente cassiera - moglie.

Signore: buongiorno
Cassiera: buonasera
Signore: volevo 4 biglietti..
Cassiera: dunque, sono 8 euri a testa, per i bambini fino a 3 anni è gratis mentre da 3 a 6 anni sono 5 euro.
Signore: ma io sono over 65
Cassiera: 8 euro..
Signore: ma ho piu di 65 anni
Cassiera: si ma è 8 euro lo stesso.
Signore: allora, un bimbo di due anni..
Cassiera: che è gratis
Signore: un bimbo di 5
Cassiera: e sono 5 euro
Signore: e poi uno per me e uno normale
Cassiera: che vuol dire normale?
Signore: che un biglietto per me e un altro per mia moglie
Cassiera: quindi due adulti
Signore: sì..
Cassiera: quindi un adulto...
Signore: no, due adulti, io ho anche piu di 65 anni
Cassiera: due adulti, poi un bimbo ridotto
Signore: no, due adulti, un bimbo piccolo e uno di 5 anni
Moglie: ma che è una gara a chi è piu cretino?
Io: boh, guarda se c'è qualche telecamera, sarà uno scherzo..
Cassiera: 21 euro
Signore: tenga ,aspetti che vado fuori a vedere se mia moglie ha un euro..
Cassiera: bene signore, buona visita
Signore: ma da dove si entra?
Cassiera: da li
Signore: da li dove?
Cassiera: da li, da quella porta li
Signore: quale porta?
Cassiera: quella porta li, vede quel signore seduto che fuma?
Signore: si
Cassiera: è li la porta
Signore: ho capito
Moglie: ha capito...

Tocca a noi
Io a moglie: auguri..
Moglie: siamo due adulti, un bambino di 4 anni e una di uno, però..
Cassiera: 21 euro
Moglie: però il bambino ha la tessera convenzionata..
Cassiera: no ma con quella spende di piu
Moglie: ??? chi vende una tessera per spendere di piu??
Cassiera: no perché ci sono i lavori di ristrutturazione quindi c'è lo sconto di due euro
Moglie: e allora?
Cassiera: con la tessera dal prezzo pieno..
Moglie: perché con la tessera fate il prezzo pieno? Se c'è la ristrutturazione..il bimbo con la tessera dovrebbe entrare gratis
Cassiera: aspetti che mi informo
Moglie: si informi
Cassiera al telefono, spiega la situazione, dopodiché: ha ragione, il bimbo entra gratis, quindi le faccio un biglietto omaggio?
Moglie: (sguardo assassino)
Cassiera: no no non era una domanda, le faccio l'omaggio. Dunque, per entrare..
Moglie: scommetto da quella porta li!

Entriamo, di pesci ce ne sono molti, Lorenzo è attratto dalla murena, dai pesci di nemo, ma al momento che arriviamo alla vasca in cui si possono toccare le razze è terrorizzato.

Da una parte vorrebbe toccarle come facciamo io e moglie, dall'altra ha paura, a vincere è la paura.

Ha paura anche dello squalo di gomma a grandezza naturale che sta in mezzo a una stanza, così ci facciamo la foto tutti fuorché lui, che oltretutto dice a me e moglie di stare lontani dal pericoloso assassino marino.

Per uscire si passa dal negozio di souvenir, il Lory ovviamente vuole un peluche di una stella marina, per pagare a chi dobbiamo rivolgerci?
Alla stessa cassiera, che ogni gira la sedia e oltre a fare i biglietti (un biglietto ogni 20 minuti in media) vende anche i souvenir!
Io: Lory questi peluche non li vendono..
Lorenzo: si che li vendono!!
Io: si ma hai detto che vuoi merenda, rischi di morire di fame..

Ma poi mi dico "che sarà mai", non c'è nemmeno nessuno in fila, e di la a fare i biglietti c'è una signora sola, magari si fa alla svelta.

Illuso.

Signora: scusi, ho smarrito il biglietto del parcheggio
Cassiera: smarrito smarrito?
Signora: ??
Cassiera: è sicura di averlo smarrito?
Signora: abbastanza si
Cassiera: no perché sa, certe volte in borsa, in tasca, quando meno ci si pensa le cose saltano fuori...
Signora: l'ho perso!!
Cassiera: e che problema c'è? Glielo rifaccio!

Dopo 10 minuti di picchiettio sui tasti del pc accompagnati da strani grugniti di disapprovazione, mentre la fila da entrambe le parti (biglietteria e negozio) si ingrossa, la cassiera resuscita dal torpore in cui è caduta: non me lo fa rifare!

Signora: come?
Cassiera: guardi, vede che c'è un semaforino rosso, quando clicco li dovrebbe venire verde invece rimane rosso, non capisco..
Io: Lorenzo se tutto va bene ti compro cena piu che merenda..
Signora: quindi che si fa?
Cassiera: aspetti che mi informo

Cassiera al telefono: si dunque c'è una signora e bla bla bla e il semaforino rosso e bla bla bla e che devo fa? Si si ho provato...ah no, quello non ho provato, aspetta in linea che provo! Macchè, nulla, il primo semaforino diventa verde, il secondo rimane rosso, quindi....

Silenzio totale, la cassiera ascolta tentando di recepire qualche informazione che le permetta di sbloccare la situazione, si avvicina al pc e ZAN! preme un tasto!
Cassiera: niente! Forse è meglio che venga qualcuno..
Io: forse
Cassiera: signora se ha un minimo di pazienza arriva un mio collega (un po piu normale si spera).

La gente in fila rumoreggia, moglie da fuori mi chiede cosa stia aspettando, Lorenzo ha fame, quindi chiedo gentilmente alla cassiera se posso pagare quel cavolo di pupazzino.
Cassiera: aspetti un secondo, faccio un bigliett...
Io: no!!! altri 20 minuti qui no! c'ero io!! tenga non deve nemmeno darmi il resto!! Cioè dovrebbe darmelo ma se lo tenga!!
Pagato.
E' sceso il buio, andiamo a casa...

Nessun commento: