Un aiuto per San Felice

lunedì 23 gennaio 2012

Una domenica alternativa

E' domenica, in genere andiamo a mangiare dai nonni ma visto che sono entrambi piu morti che vivi causa influenza decidiamo di andare a farci un bel pranzetto al ristorante.

Un bel ristorante di quelli che ci si sta tanto, che coi bimbi è l'ideale.

Arriviamo e mentre il Lory protesta perché vuole il pane Marzia butta in terra il suo giochino, una forchetta, il tovagliolo e per poco anche il tavolo, visto che artiglia la tovaglia che è una meraviglia.

Arriva il pane e vola subito in terra anche quello, Hansel e Gretel ci avrebbero trovati subito.

Gli amorignoli per l'occasione sono vestiti bene, moglie non ha preso i bavaglini che "tanto mica si sporcano, Lorenzo non li usa piu dal lontano 1948 mentre Marzia non mangia!"

Lorenzo dopo 10 minuti sembra che sia stato vittima di un attentato compiuto col mitra da tutte le macchie di sugo che ha, mentre Marzia oggi decide di iniziare a mangiare, la pasta al ragù, con le manine: una pastina in bocca, una sulla maglia e una per terra.

I camerieri fanno lo slalom tra la roba che è volata per terra rischiando di cadere, Lorenzo invece non rischia,cade direttamente, ribaltandosi con la sedia e sfrangendosi vicino ad un carrellino con dei vassoi: urli e strilli, il Lory ha sbattuto una guancia (!?!?) che gli diventa tutta rossa, nel frattempo per solidarietà si ribalta anche l'altra sedia con tutti i giubbotti.

Risistemiamo il tutto, Marzia però è stufa di stare sul seggiolone, moglie la prende per metterla in terra per farle sgranchire un po le gambette, ma a quel punto una tizia ad un tavolo vicino, che ha due cagnolini sotto la sedia, ci ghiaccia: "Tenete la bimba che il mio cane non sopporta i bambini e potrebbe innervosirsi e non vorrei che mordesse..."

Ci mancherebbe altro che le facciamo innervosire il cane, sia mai!
Anzi, visto che noi,genitori degeneri e sprovveduti non ci abbiamo pensato, se le avanza un guinzaglio leghiamo Marzia alla zampa del tavolo, e se ha pure una museruola magari evitiamo che possa spalancare la bocchina,magari il cane si altera!

A quel punto per non urtare ulteriormente la sensibilità del signor cane della simpaticissima signora ho preso Marzia e,ovviamente facendo il giro largo in modo da non interferire nella visuale dell'irascibile quadrupede, siamo andati nell'altra sala.

Lorenzo vuole fare una corsa, anzi due, la nefasta presenza di Marzia non è di gradimento del cane, quindi passiamo ai dolci, dopodiché usciamo, il pomeriggio prosegue portando Lorenzo al cinema a vedere Alvin.

Mi pregusto la prima volta di Lorenzo al cinema, mi piace vedere l'emozione di mio figlio nell'entrare in quel luogo a lui sconosciuto, vedere quello schermo gigantesco, non vedo l'ora, condividere queste emozioni tra padre e figlio è fantastico.

"Al cinema voglio andarci con mamma" dice il piccolo traditore...

Tornano, "Lory com'è andata? Ti è piaciuto?"
"C'era un vulcano e tutti gli scoiattolini che ci stavano cascando dentro, è arrivato il suo babbo e li ha salvati,il resto non me lo ricordo..."

Nessun commento: