domenica 19 febbraio 2012

Festa mascherata all'asilo

Quasi ci prende un infarto quando le maestre ci dicono che alla festa dell'asilo è richiesto di mascherarsi anche noi genitori...

Moglie è in fibrillescion, "da cosa ci si traveste?" dice allarmata.

Io guardo i turni sperando di essere al lavoro quel giorno...macché, turno di mattina, ci sono tranquillamente.

Ci si butta su internet per avere qualche idea, Lorenzo si traveste da draghetto (no Lore, non da traghetto, quindi non c'è bisogno di andare in acqua);
io decido di travestirmi da ninja, ovvero un costume in cui celarmi nel piu completo anonimato in quanto mi si vedono solo gli occhi.

Per moglie la decisione è ardua, ore e ore a guardare costumi su internet, richieste di consigli...e alla fine la decisione: moglie si traveste da ape (non è riuscita a trovare niente di più triste), così come Marzia, un'apona e un'apina.
Quindi moglie ha le antenne, un bavaglietto sul petto color giallo-nero e le alette dietro.
Idem Marzia.

Eccoci al gran giorno.
"Fissami le ali con le spille da balia" mi dice moglie.
Ahia, dico mentre mi buco con l'ago, ahia risponde moglie quando buco lei con l'ago.

Siamo pronti!
Foto di rito prima di partire per immortalare lo scempio e farlo rimanere indelebile nella memoria:

Eccoci in verticale, complimenti al fotografo che è riuscito a tagliare lo scalpo (e le antenne) a moglie:

Partiamo, e all'arrivo ci rendiamo conto che molte mamme non sono travestite, mentre i babbi in maschera,me compreso, sono solo tre, il che rende ancor piu imbarazzante la situazione.
Ma chi se ne frega! Per noi che amiamo la vita di società, il divertimento più sfrenato e tutti i tipi di feste e di balli questo ed altro!

Le maestre annunciano la pentolaccia, ovvero prendere a bastonate un sacco appeso al soffitto fino a che non escono le caramelle.
Ovviamente tutti i bambini devono poter tirare almeno una bastonata alla pentolaccia, quindi le maestre si raccomandano che tutti la prima volta facciano piano.
Lorenzo ovviamente se ne frega, prende la rincorsa e sferra un terribile fendente alla pentolaccia sbriciolandola all'istante!! E già che c'è ne sferra anche un'altra sotto richiesta della maestra, affascinata da cotanta potenza!
Guardare per credere (ehm...)
video

Si mangia,o meglio ci si abbuffa.

E' giunto il momento di eleggere la maschera più bella.
Bisogna salire sul palco e sfilare, dopodiché una giuria darà la votazione.

Noi temerari facciamo la lotta per salire per primi sul palco:
io non mollo Marzia tentando di avere la scusa della bambina che vuole stare in braccio, moglie invece, chiamata sul palco, adduce la scusa che deve assolutamente allattare, mi strappa Marzia dalle braccia e, sfilandosi le ali, se la attacca al seno con la forza,quasi soffocandola.

A quel punto non mi resta che mischiarmi alla folla per passare inosservato, e ce la faccio, mentre al mio collega vestito da messicano tocca altra sorte, chiamato veementemente sul palco.

Lorenzo intanto vuole andare a casa, "abbiamo ballato, mangiato, ora si va via, lo avevo detto che non ci volevo stare tanto!"

Ok andiamo, facciamolo contento..

Diciamoci la verità, noi non abbiamo un carattere adatto a queste cose, siamo in realtà abbastanza asociali, ma nel frattempo speriamo che i nostri figli siano più spigliati di noi...e il bello è che per il momento Lorenzo lo è!
Quando facevano il girotondo gli abbiamo detto di unirsi, e lui è andato, ha staccato due bambini che si tenevano per mano e ha dato la manina a entrambi.
Io da piccolo non avrei mai osato...grande Lory!

Nessun commento: