giovedì 22 marzo 2012

Gardaland!!

Siamo a metà marzo, quindi inverno, e noi dove si va?
A Gardaland!

Caso vuole che abbiamo degli amici a Verona, quindi decidiamo di vederci e di passare anche assieme la giornata a Gardaland.

Il viaggio procede come sempre, il Lory che chiede ogni 3 minuti quanto manca ad arrivare, moglie che litiga col tom tom che alla fine ci fa sbagliare strada apposta e via dicendo.

Il giorno dopo andiamo a casa degli amici, Marco, Ilaria, la piccola Arianna e il piccolissimo Ettore.
Ovviamente dopo mezz'ora di lotta senza esclusione di colpi tra moglie e il tom tom con la vittoria sempre di quest'ultimo, arriviamo a casa loro, entriamo.

Moglie si toglie la giacca e si dirige verso l'attaccapanni, ci si aggrappa come un koala ad un albero e lo sbarba, facendo venire giù attaccapanni, chiodo, tassello,vernice e un pezzo di intonaco.

"Fa niente" dice Marco con un sorriso, ma se con la bocca sorride con gli occhi piange.

Moglie punta il divano, sotto lo sguardo atterrito dei coniugi, terrorizzati dall'idea di doverne comprare uno nuovo...
Fortunatamente la giornata passa senza altre grandi demolizioni.

Il giorno dopo bisogna trovarci alle 10:30 di fronte all'entrata di Gardaland, moglie è in fibrillazione già dalle prime luci dell'alba, ben prima che canti il gallo.

Moglie VS Tom Tom, terzo round, vince di nuovo il Tom Tom per ko tecnico, quindi per una volta moglie ha fatto bene a tirarci giù dal letto a calci, dato che arriviamo solo con mezz'ora di anticipo.

Moglie è convinta che abbiamo un pullman visto che sbraita per farmi imboccare il parcheggio degli autobus, o forse è semplicemente ciecata.

Ci troviamo li davanti ed entriamo, abbiamo calcolato tutto: un paio di attrazioni dopodiché ingozzamento del pranzo con l'imbuto per catapultarci allo spettacolo dei delfini.

Dopodiché giro in treno, previa fila di mezz'ora con annesse coltellate:

Poi un po di divertimento anche per moglie, Lorenzo si presta di accompagnarla, nell'immagine moglie lo ringrazia sentitamente:

Ma un po di soddisfazione anche a me:

E per il Lory:


Poi un bel giro a cavallo:

La giornata è finita, si torna a casa,distrutti da tanto movimento e,personalmente, dal ritmo elevato della camminata..

2 commenti:

Ilaria Cantù ha detto...

Il ritmo elevato della camminata, maddddai ^^

France ha detto...

Giusto, corsa, non camminata,chiamiamola con suo nome:-)