lunedì 17 settembre 2012

Campioncino a rotelle

Domani Lorenzo inizia il corso di judo, data la sua sfrenata passione per le arti marziali, che dato il nome pensava che le avesse inventate Marzia.
Ma il nostro campione è bravo in tutto, e vederlo ad esempio esibirsi sui pattini forse verrebbe voglia di indirizzarlo verso questo sport...ma giudicate voi.

Il Lory,visto che la potenza è nulla senza controllo, e lui il controllo non lo ha, o meglio deve perfezionarlo, ha adottato tutte le protezioni che il mercato offre: paraginocchia, paragomiti, parapolsi, paramani, paracadute, e sfortuna volle che la mia tuta intera di pelle da motociclista non gli vada bene,così come il mio casco integrale.

Ecco il piccolo Robocop:


Lorenzo, da vero campioncino in erba,segue attento tutti i consigli della mamma:
piegato in avanti come se avesse l'ernia al disco sfreccia sicuro ad una velocità stratosferica, fatichiamo a stargli dietro, perfino la videocamera non riesce ad immortalare il suo passaggio.
E lui sfreccia veloce e contento, pattina e si spettina, sprizzando gioia da tutti i pori e chiedendo alla mamma di farsi da parte..ehm...
video

L'unico punto del corpo non protetto è il sedere, come ben presto ha modo di accorgersi...

Nessun commento: