sabato 27 ottobre 2012

Giro in bici

E' pomeriggio, decidiamo di uscire, mentre lo facciamo vedo la bicicletta di Lorenzo e mi viene un'idea:
"Lorenzo vuoi prendere la bicicletta?"
"Siii!" Risponde entusiasta il Lory.
Ma è polverosa, così mi metto a pulirla tutta per bene.
Moglie: "Marzia vuoi anche tu la biciclettina?"
"No" risponde lei, che non ha minimamente capito cosa le ha chiesto moglie, ma quando non capisce dice no, non si sa mai, e moglie almeno ha la coscienza pulita per un'eventuale successiva incazzatura della ciccina appiedata.

Usciamo dal portone e Marzia si avventa sulla bicicletta del Lory, che piange e lotta per tenersela, "Ici" dice la ciccina, mentre moglie tergiversa: "Marzia stai protestando perché dici che è ingiusto pagare l'Ici?"
"Prendile la bici scema"

Quella di Lorenzo ha le gomme sgonfie, dobbiamo andare in garage a gonfiarle, mentre moglie deve andare nel box dietro casa a prendere quella di Marzia, ovviamente non ha portato le chiavi così prende le mie e si avvia, mentre io e i pargoli la aspettiamo fuori dal garage, che non posso aprire perché appunto le chiavi le ha moglie.
I pargoli mettono su un sit in di protesta, Marzia vuole fregare a bici del Lory, che a sua volta ne rivendica il possesso urlando e piangendo, mentre finalmente arriva moglie con la biciclettina.

Apro il garage, metto in moto la macchina e attacco all'accendi sigari la pompa elettrica, metto l'altra estremità alla valvola della ruota della bici di Lorenzo ma non si gonfia.
Il Lory spazientito protesta.

Moglie si ricorda di avere una pompa in casa, così vado a prenderla.
Torno con pompa e gonfio.
Ma il sellino è troppo in basso, non abbiamo le chiavi necessarie per alzarlo, ma nel portabagagli della macchina c'è una piccola cassetta degli arnesi, così rimetto in moto l'auto, la sposto quel tanto che basta per prenderla e moglie provvede ad alzare.

Il sellino di Marzia invece è troppo alto, quindi lo abbassiamo, poi rimetto gli arnesi in macchina, la rispengo, rimetto lo scooter in garage (che avevo tolto per guadagnare spazio vitale) e chiudo la serranda.

Intanto si è fatta notte ed è l'ora di tornare a casa...

Ma una giratina ormai dobbiamo farla lo stesso, a costo di saltare la cena.


Marzia parte sparata, moglie la controlla con l'apposito manico col quale fa girare il manubrio, ma il manico è rotto e il manubrio lo fa girare Marzia con le manine.
Dopo il rischio di uccidere un paio di passanti moglie tiene la ruota davanti alzata agendo sul manico, ma Marzia non è mica scema e si incazza come un ornitorinco, così la spingo io spezzandomi 3 braccia per riuscire a farla andare dritta col manico che gira a vuoto, ma ne vale la pena.

Torniamo a casa, entrambi hanno apprezzato l'idea dell'uscita in bici, a Marzia non basta mai..



giovedì 25 ottobre 2012

Gita asilo

Oggi gita con l'asilo, destinazione parco della Fenoria per raccogliere castagne.

Ma partiamo da ieri.

Non ricordandoci l'orario della partenza dico ai miei,che devono andare a prendere Lorenzo, di controllare l'orario scritto sul cartello posto sulla porta d'entrata dell'asilo.
Ovviamente se ne dimenticano.

L'asilo è chiuso e dal cancello non si legge il cartello posto sulla porta, è troppo lontano.

Ma non ho fatto i conti con moglie-genio: "Prendi la macchina fotografica e con lo zoom al massimo fai una foto, poi la metti sul pc e leggi!"

Mi dico che è bello ogni tanto ricordarsi perché l'ho sposata, così mentre la gente mi guarda pensando se chiamare la neuro io fotografo e torno a casa tutto soddisfatto, metto la foto sul pc e....il cartello con l'orario è stato tolto, ce ne sono rimasti due con altri avvisi!

Alla fine tramite facebook riesco a sapere che ci troviamo alle 8:45.
Ovviamente alle 8:30 io e Lorenzo, con moglie e Marzia ad accompagnarci, eravamo già li, primi in assoluto, visto che una mamma con un amico di Lorenzo è stata superata al grido "sbrighiamoci è tardiiiiiii!!!!"

Arriviamo e raccogliamo un sacco di castagne, finché Lorenzo, per distinguersi dalla massa, chiede una salvietta umidificata.
"A che ti serve?" Gli chiedo.
"A pulire le castagne prima di metterle nella bosrsina" mi risponde.
Già,che scemo che sono..

Ogni castagna viene accuratamente pulita e lucidata prima di essere messa nella borsa, mentre gli altri raccoglievano 10 castagne noi ne raccoglievamo una.

Ma è ora di mangiare, prima andiamo a fare la pipì dai...ma i bagni sono chiusi.
Facciamo pipì ad un albero, ma dopo mangiato Lorenzo ha un altro bisogno: "Mi scappa la cacca!"
Eccheccazz....
"Babbo sbrigati che me la faccio addosso!"

Andiamo in mezzo agli alberi, non sapendo come fare lo metto seduto su una mia gamba in modo che la cacchina cada a terra senza prendermi, lui la fa, e poi mi dice di aspettare, e mentre una sensazione di caldo mi invade la coscia il Lory mi dice allegramente "Già che c'ero ho fatto anche la pipì"

Ma alla fine il divertimento e il bottino raccolto valgono una pisciata su una gamba:

giovedì 18 ottobre 2012

Nightmare, finzione o realtà?

E' ciò che mi sono chiesto stanotte, ma raccontiamo brevemente i fatti.

Ore 2:43, Lorenzo mugola, mugugna, grugnisce, poi mi chiama
"Babbo posso alzarmi?"
"E' piena notte Lore, dormi! Hai avuto un incubo?"
"Si....e mi sento una spina piantata nel piede e mi fa male"

Mi alzo, gli guardo il piedino e......
ha una spina davvero!!!

Sarà mica stato lui??

lunedì 15 ottobre 2012

Un pomeriggio al cinema

Stavolta tocca a me portare Lorenzo al cinema, le due volte precedenti c'è andata moglie.

Il film è Paranorman, in 3D, "Lorenzo non è che hai paura?"
Lui: "No"
Io: "Ma ci sono gli zombie, lo sai cosa sono?"
Lui: "No..."
Moglie: "Al limite se ha paura venite via prima della fine del film...dai che fate tardi, su muoviti sbrigati forza che non trovate più i posti e dai su è tardissimooooooooo!!!"

Il film è alle 16, arriviamo li alle 15:32, non c'è un cane,paghiamo le 21 euro (21 euri!!!!!) per due biglietti, forse rivestiti d'oro, un sacchetto di pop corn e un estathè e dico al Lory che anche se crepa di paura non si viene via prima della fine,con quel che ho pagato.

Dobbiamo andare in bagno, moglie ha talmente messo fretta al Lory che non gli ha dato tempo di fare la pipì.
Ci sediamo, dopo la quarta volta che Lorenzo chiede "ma quando comincia?" inizia ad arrivare la gente, dopo la decima inizia il film.

Passano 10 minuti e il Lory vuole togliersi gli occhiali 3D perché dice che gli danno fastidio, "visto quanto li ho pagati li tieni e soffri in silenzio!" gli rispondo, ma li toglie lo stesso, e io mi chiedo cosa veda..

Ne passano altri 10 e dalle manine del Lory si accende una intensa luce verde.
Mi sono dimenticato che si è portato dietro lo scettro di Halloween con la zucca!
"Lore spegni quella caz...cavolo di luce!"
Lorenzo armeggia...
"Spegnilaaa!!"
Lorenzo: "Ma è buio, almeno così ci si vede!"
Io: "Spegnila porca puzzola!!"
La spegne.

Passano 5 minuti, la luce verde si riaccende!
"Lorenzo spegnila!!!!"
Lore: "Non l'ho fatto apposta, s'è accesa da se!"
"Spegnila prima che la spenga io, per sempre!"
Lore "Non mi riesce!"
"Daiii!"
Lore: "non si spegne più!"
Alla fine ce la fa, intanto finisce il primo tempo, Lorenzo si alza e sta per andarsene.
"Dove vai?"
Lui: "E' finito non lo vedi?"
"E' rimasta una scena a metà, è finito il primo tempo"
Lui: "Ah, pensavo che finisse così"

Nel frattempo orde di zombie terrorizzano gli abitanti della cittadini, fino a scoprirsi buoni, e il film finisce bene,anche se Lorenzo ci ha capito poco (o niente).

Usciamo, "Ti è piaciuto il film Lorenzo?"
"Si" (risposta standard)
"Ti hanno fatto paura tutti quegli zombie?" chiedo
"Cosa sono gli zombie babbo?"


domenica 7 ottobre 2012

Metodo infallibile?

Lorenzo non riconosce la destra dalla sinistra.
Nemmeno sua mamma e suo nonno (materno) se è per questo, forse se lo tramandano di generazione in generazione.

Particolarmente tragico è quando guido e moglie o suocero mi indicano di girare a sinistra con la mano dicendomi "gira a destra", rischiando qualche incidente e guadagnandoci qualche impropero.

Ma veniamo a noi.

Io: Lorenzo c'è un metodo infallibile per distinguere la destra dalla sinistra.
Lory: Quale?
Io: La destra è la mano con cui mangi
Lory: Ah...
Io: Quindi qual'è la destra?
Lory: Che ne so, non sto mica mangiando! E non ho neanche fame...