lunedì 27 maggio 2013

E son già 41..

Che è il mio compleanno non lo dico mai a nessuno, con l'avanzare del'età certe cose è meglio tenerle nascoste, ma se lo ricordano sempre tutti, e tutti a dirti impietosamente "Ma dai che l'importante è essere giovani dentro".
Nessuno si sogna mai di dirti "Ma dai che a 40 anni sei un giovincello, la vita inizia a 40 anni..."

Lorenzo è uscito apposta con mamma per andarmi a comprare il regalo,il giorno prima, poi torna e mi fa:
"Domani è il tuo compleanno ma si festeggia domenica, quando vuoi che ti dia il mio regalo, domani o domenica?"
Io: "Dome..."
Lorenzo, senza farmi finire la frase: "So che al mio regalo ci tieni tanto, quindi te lo do domani, va bene?"
Io: "Stavo appunto dicendo, dome-ani" , e devo ammettere, mi commuovo anche.

Mi sveglio la mattina, anzi, mi svegliano la mattina:
Lorenzo e Marzia salgono sul letto e mi saltano addosso (ripetutamente) gridando Tanti auguri a te, e mi danno il loro regalo, uno splendido telo da mare da fissare alla sdraio.
Mi ricommuovo..

IL pomeriggio moglie, Lorenzo e Marzia mi preparano una splendida tortina, così la mangiamo tutti assieme, non prima di aver spento l'unica candelina,rimediata dalla nonna visto che quella di moglie è difettosa:

Il giorno dopo si festeggia al ristorante, regalino:

Tanto amore:

Grazie a tutti!



Nessun commento: