lunedì 24 giugno 2013

Anche per lei finisce un ciclo

Cara Marzia,
un anno di asilo è passato, è tu sei cresciuta molto.

Memore della brutta esperienza dell'asilo nido di Lorenzo ero molto titubante a mandare anche te, ma alla fine abbiamo fatto la scelta giusta.

Ho cominciato a portarti all'asilo, tu ti attaccavi a me e non volevi lasciarmi, e io me ne andavo con la morte nel cuore e una lacrima che voleva scendere dai miei occhi, e mi fermavo fuori dalla porta, sentendoti subito smettere di lamentarti e andare a giocare con gli altri bambini.

Ti portavo all'asilo e tu volevi startene da sola, le maestre, tre splendide persone e tre formidabili insegnanti, ti prendevano e ti coinvolgevano subito nei giochi.

TI ho vista crescere, fare progressi, iniziare a mangiare le cose che ti davano.
Ti ho vista cominciare ad andare all'asilo volentieri, mentre le maestre erano contente della tua vena artistica.

Ti ho accompagnata all'asilo e ho visto la tua amichetta venirti ad accogliere sulla porta, prenderti la manina e portarti a giocare.

Ti ho accompagnata all'asilo e tu sei entrata senza nemmeno salutarmi perché dovevi andare a far vedere la borsetta nuova alle tue amiche.

L'anno scolastico è finito, abbiamo festeggiato, le maestre ci hanno letto una storia dove voi bambini eravate protagonisti, poi ti hanno dato il primo diploma della tua vita, e io tanto per cambiare mi sono commosso..

A settembre inizia la scuola materna, prenderai il posto di tuo fratello, perché ormai sei diventata una bimba grande e io devo rassegnarmi a vederti crescere..


domenica 23 giugno 2013

Come ci dice??

Mamma: "Marzia mi passi il sapone?"

Marzia glielo passa, e la guarda.

Continua a guardarla.

Poi,Marzia: "Come ci dice?"

Mamma: "Eh??"

Marzia: "Come ci diceee???"

Mamma: "Ah...grazie!!"

Ambè!

venerdì 21 giugno 2013

Mattinata di mare

Stamani i pargoli non vanno all'asilo per portare la mamma al mare e farla divertire un po.
Missione compiuta!

Appena arrivati in spiaggia che si fa?
Ci si sdraia in riva al mare? No!
Si compra colazione al bar? No!
Si fa una bella buca sulla sabbia? NO!
Si fa un castello di sabbia? No!
Si fa il bagno in mare? No!

Si va in piscina!

Eccola li che si diverte:

Dopodiché finalmente si va in spiaggia.
La mamma sceglie attentamente i giochi con cui passare il tempo, requisito l'aquilone di Lorenzo iniziano le danze:

Marzia (2 anni e mezzo), Lorenzo (5 e mezzo) e moglie (32) continuano i loro giochi, o meglio,anche i primi due vorrebbero giocare, invece...

Si è divertita abbastanza, possiamo tornare a casa.

PS: per farla smettere ho dovuto buttare l'aquilone in mare....si si va beh mi ci è caduto...si si va beh ci stavo giocando anch'io! E quanto la fate lunga...(meno male col video ha staccato prima che mi cadesse)
video

venerdì 14 giugno 2013

Finita una fase della sua vita

Una fase della vita di Lorenzo si è conclusa, anche se non ci sono ancora preparato, anche se ancora non lo ammetto, soprattutto con me stesso.

Tra pochi giorni ci sarà la chiusura estiva della scuola materna, alla sua riapertura Lorenzo non ci sarà più, ma sarà sul marciapiede di fronte ad una scuola elementare, e io gli terrò la manina, per lui, ma soprattutto per me.

3 anni passati splendidamente, pieni di gioie e soddisfazioni, mie e sue.
Vederlo felice, allegro, spensierato, vederlo andare all'asilo contento, vederlo ridere e giocare con gli amichetti, sempre meno timido, sempre più spigliato, sentire i commenti sempre positivi delle sue maestre,con cui ha stretto uno splendido rapporto rafforzatosi negli anni.

Si chiude un ciclo, con molta malinconia, avrei voluto che durasse per sempre, anche se mi devo rassegnare all'idea di vederlo crescere, di vederlo maturare sempre più, il mio ometto.

C'è stata la festa di fine anno, gli hanno consegnato tutti i suoi lavoretti, il cappellino da laureando e un pensiero delle sue maestre.
Una lacrima mi è scesa, forse anche più di una...


giovedì 13 giugno 2013

Si va al mare?

Lunedì:

Moglie: "vai a prendere figlia all'asilo, poi vai a prendere figlio e ce ne andiamo al mare? Io preparo la borsa"
"Io preparo la borsa" per me è agghiacciante, ma acconsento.

Partiamo.
Non le chiedo nemmeno se si è dimenticata qualcosa, le chiedo direttamente cosa si è dimenticata
"Nulla scemo!" mi risponde
Come vorrei crederle...

Arriviamo al mare.
"Il mio costume??" le chiedo
"Opppsss!!!"

Mercoledì:
"Prendo i pargoli e vado al mare, appena esci dal lavoro ci raggiungi?" chiede moglie
"Ok, quando sei la mandami un sms con scritto cosa ti sei dimenticata che passo da casa e lo prendo" rispondo
"Scemo!" è la sua risposta.

Arrivano al mare, mi arriva puntuale l'sms:
"Il tuo costume e le chiavi della cabina..."
"Il mio costume ormai è un classico, ma pure le chiavi della cabina??" rispondo
"E dai, due cosine sole!!!" si giustifica moglie.

Certo, peccato che nella cabina ci siano solamente gli asciugamani, le creme solari, i giocattoli dei bimbi, le ciabatte.....
Per fortuna la testa l'ha attaccata al collo.

venerdì 7 giugno 2013

Approfittando dell'assenza di moglie..

Moglie va una settimana a Roma a fare un corso, io rimango coi miei adorati pargoletti.
Le notti scorrono bene, dormiamo in 3 nel lettone e, eccetto qualche calcio volante e qualche schiaffone diciamo che si dorme.

Il pomeriggio voglio fargli una sorpresa: li porto al mare!

Prendo Lorenzo all'asilo, "Si va al mare!" dico
Lorenzo: "Ma io volevo andare in bici!"
Contrattiamo, almeno Marzia è entusiasta..

Entriamo in macchina, "Ho fame" protesta il piccolo despota.
"Beccati un panino con la nutella" rispondo.
Alla fine Lorenzo, con un panino con la nutella in una mano e un succo di frutta nell'altra smette di pensare alla bici (quando gliela propongo io la bici è sistematicamente no) e si concentra sul mare.

Arriviamo e Lorenzo si butta in acqua mentre Marzia mi scappa in pineta, dato che non sono strabico e non posso tenerli sott'occhio entrambi seguo Marzia, così Lorenzo torna tutto bagnato asserendo che l'acqua è un po freddina.
"Che ti ci sei buttato a fare allora? gli chiedo
"Se non mi ci buttavo come facevo a sapere che era fredda??"
Una guerra persa, non ci si fa.

Gli metto la crema protettiva, poi Lorenzo vuole giocare a pallone, ma la palla è di Marzia che non gliela lascia, quindi propongo di giocare tutti assieme, ma Lorenzo protesta "Marzia non sa giocare a calcio!"
"Invece te eh, un fenomeno.." (Marzia è più brava di lui, ma non diteglielo)

La questione si risolve andando a comprare un gelato, Lorenzo vuole quello con la sorpresa, avete presente quelle coppette fregatura in cui metà non ha gelato ma c'è la sorpresina scema? Ecco quello, Lorenzo la scarta e ci gioca, dando solo due palettate al gelato.
Marzia sceglie il calippo, ma non riesce ad estrarlo, visto che non riesce nemmeno a me nel frattempo mangia il mio gelato, poi alla fine ci si fa, ma lo tira troppo su e finisce per terra.

Torniamo sulla spiaggia, Marzia ha il costumino, così le dico che se vuole fare la pipì mi avverta così glielo tolgo.
Marzia mi prende in parola e non fa la pipì nel costumino, ma una vagonata di cacca.
Le tolgo il costume cagoso, la pulisco con salviettine e le metto il costumino pulito, mentre la cacca cade nella sabbia.

Finito di sistemare Marzia voglio raccogliere la cacca, ma non la trovo.
Lorenzo: "Babbo l'ho coperta così qualcuno non la vede e la pesta!"
Bello scherzo figliolo, se quel qualcuno, dopo 5 minuti, non fossi stato io...

"Babbo devo confessarti una cosa"
"Spara"
"Ho voluto quel gelato solo per la sorpresina"
"Ma va?"
"Sì, e ora ho fame, mi compri un gelato serio?" chiede supplichevole il Lory
"Neanche morto..."
"Immaginavo, si torna a casa?"
"Ma sì va, che è quasi ora di cena"

Foto: