lunedì 21 ottobre 2013

L'ipotesi chiusura fabbriche spiegata a mio figlio di 6 anni

Manifestazione per difendere il lavoro e le fabbriche nella nostra città,a rischio ridimensionamento e chiusura, oggi tocca alle mamme e ai bambini, ma ci sono anche molti babbi.
Noi siamo presenti.
Lorenzo fa domande.

"Babbo che ci si fa qui?"

"Siamo venuti a dire che vogliamo lavorare, che le nostre fabbriche devono continuare a funzionare"

"Perché? Io sono triste quando vai a lavorare e non ci sei"

"Perché se non si lavora non ci danno più i soldini per comprarci tutte le cose, i tuoi giochi, le merendine, le sorpresine..."

"E quindi cosa si fa?"

"Andremmo via dalla nostra città temo"

"Io non voglio andare via!!"

"Nemmeno io Lorenzo, nemmeno io"

"Ma nonno lavora alla Coop?"

"No Lore, ci va solo tutte le mattine a fare a spesa"

"Perché hanno tutti i fischietti e fanno rumore?"

"Per farsi sentire"

"Perché la gente ci batte le mani mentre si passa?"

"Perché il futuro siete voi..."

"E se si sta tutti insieme ci ascoltano?"

"Non lo so Lorenzo, sicuramente se non siamo uniti non ci ascoltano"

"Ma poi non possiamo più neanche comprare il mangiare alla tartaruga??"

Sorrido

Lui riprende:
"Io non voglio andare via da qui, stiamo tutti insieme che così ci ascoltano!"

Lo abbraccio.

Nessun commento: