mercoledì 26 marzo 2014

Battaglia navale

Per il compleanno ho regalato a Lorenzo il gioco della battaglia navale, un pensierino tutto mio.

Non ci ha mai voluto giocare "perché dura troppo", ho provato a giocarci con Marzia convinto che a 3 anni sia l'ora di dedicarsi a giochi anche un po da grandi, ma lei sostiene di non conoscere le lettere e i numeri....tutte le scuse son buone..

Ma finalmente ho convinto il Lory!
Previa dettagliata spiegazione con vari esempi inizia la partita.

Lorenzo: A 2
Io: Colpito, è una nave da 4, quindi devi prenderne altri 3 pezzi. Tocca a me, B 4
Lorenzo: Dunque, nel lato del 4 c'è una nave, ma sopra non c'è la lettera B, c'è la lettera C, quindi che succede? L'hai copita?

Io: No...

Lorenzo: Tocca a me, D 7

Io: Lore, se la nave che mi hai colpito è da 4, anche se soffrisse di artrosi deformante la vedo dura che arrivi da A 2 a D 7, scegli una casella vicino a A 2! Comunque tocca a me, sento che ti colpirò una nave.... C 4!!

Lorenzo: mancata

Io: Come mancata, ladro! Prima mi hai detto che vicino al 4 la nave è sotto la lettera C!!

Lorenzo: Toh, hai ragione, colpita, è stata solo fortuna! Tocca a me, A 3

Io: mancata

Lorenzo: A 4, A 5, A 6...

Io: a prescindere dal fatto che tocca a me è inutile che tu continui ad andare in giù, vai di lato!

Lorenzo: basta questo giochino non mi piace, le regole secondo me te le sei inventate e poi imbrogli, basta!!

Fine del gioco, tra un paio di mesi ci si riprova...

Nessun commento: