giovedì 6 marzo 2014

Verso il patibolo.

Corre l'anno 2013, siamo ai primi di settembre, moglie ha una brillante idea: "Perché non ti fai una visita dermatologica? Hai un sacco di nei..."
La domanda che vorrei farle io è "Ma perché non ti pugnali a morte? Hai un sacco di coltelli..."

Va beh, che sarà mai, vado.

Entro, il dermatologo mi fa spogliare e si frega le mani: "Questo si toglie, questo si toglie..."
Uè datti una calmata!
"Ma sì dai che vuoi che sia?"
Tanto mica se li deve togliere lui!

Prendo appuntamento, me lo danno per luglio, meno male, da settembre a luglio ci sta che sia anche morto di vecchiaia.
Ma un'acuta moglie vede che c'è un posto libero a marzo, chiediamo spiegazioni.
"A marzo c'è posto per un solo neo, lei deve fare 2 interventi, quindi potrei prenderle un appuntamento il 6 e uno il 13, che porta anche male,poi magari si commuovono e glieli tolgono entrambi il primo giorno"
Così sia.

Passano giorni, mesi, me ne dimentico quasi, fino a due giorni fa, quando dal lavoro mi viene un dubbio, ergo chiamo moglie: "Moglie quando devo fare gli interventi?"
Moglie: "Aspe che ci guardo...dopodomani, sei pronto??"
"Che?? Disdici!!"
Moglie: "Perché??"
"Come perché?? Perché...perché....ho paura!! E poi ci sono affezionato ai nei, ci convivo da 40 anni!!"
Moglie: "Taci e vai!"

Sento su facebook amici e amiche che hanno subito lo stesso intervento e sono vivi, ma il bello, o il brutto della rete è che non posso vederli, ok respirano ma in che condizioni sono??

Siamo a giovedì.
Vado.
Pensatemi.

Nessun commento: