mercoledì 24 dicembre 2014

Positivity challenge

Bellino sto giochino che gira su facebook, in pratica dura non so quanti giorni e ogni giorno bisogna scrivere le cose positive che ci sono successe, dopodiché si indica qualche altro disgraziato che continuerà il gioco.

Lo faccio anch'io!

Primo (e ultimo) giorno di positivity challenge:

1) bisogna portare Marzia a Pontedera (100 km di distanza) per farle devitalizzare un dentino, visto che ha dolore ormai da più di una settimana, ci svegliamo è ho l'influenza con febbre a 38 e mal di gola.

2) Dato che a far andare moglie e figlia da sole tornerà a casa forse giusto il dente devitalizzato vado anch'io, moglie non aveva neanche preso in considerazione il fatto che potessi continuare a morire nel letto, anche perché ha un incontro di lavoro a Livorno e devo occuparmi di figlia mentre lei lo porta a termine.

3) Intervento tutto ok, problema dentino risolto in un'ora e mezza e 344 euro!

4) Io ho un principio di bronchite.

5) Cena della vigilia a base di gamberi, spaghetti all'astice, gamberoni, polpo lesso, antibiotici, cortisone, tachipirina e protettore gastro intestinale.

Non passo la palla a nessuno per non ricevere insulti gratuiti.

Buon Natale....

giovedì 18 dicembre 2014

Recite di fine anno

Abbiamo appena assistito alle recite di fine anno dei pargoli.

Inizia Lorenzo.

L'abbigliamento è inquietante: camicia bianca con papillon i maschi, vestitino rosso le femmine.

Inizia lo spettacolo, entrano i maschi danzando, il Lory si libra nell'aria come una libellula, inscena un ballo con movimento anca - bacino degno di Carla Fracci, si dimena, scodinzola, il pubblico è in delirio, ci mancano solo i fuochi artificiali e le majorette.

Da notare notare l'espressione accigliata del Lory che non muta nel tempo, qualsiasi sia il suo movimento  pare che gli sia appena morto il criceto.

Poi è il momento del canto, il Lory sbercia in maniera sublime, a differenza dell'anno scorso che faceva finta, ovvero muoveva le labbra tentando di fare l'eco senza emettere alcun suono.

Finisce il tutto, mi complimento col mio erede, "Sai ballare benissimo Lorenzo"
Lui: "Lo so"
No un attimo, è una frase di circostanza, sei negato, pure la maestra preferisce insegnarti italiano e matematica piuttosto che a ballare, parevi un appendiabiti agitato dal vento, non farti venire strane idee!!

Ma non gli dico nulla, sono fiero di lui, è stato bravo, e apprezzo l'autostima!

E a dire la verità mi ha favorevolmente impressionato.
C'è chi ha fatto parecchio peggio..

Passiamo a Marzia.

In genere lo spettacolo all'asilo verte sul presepe vivente, Marzia, visto le sue condizioni di salute degli ultimi giorni, tenta di inscenare un presepe morente.

Qualche giorno prima le chiediamo che ruolo dovrà interpretare, lei risponde la mucca.
Aspettando di vedere cosa ci fa la mucca nel presepe ci apprestiamo ad assistere alla recita.

Entrano i protagonisti, entra un animale marrone con la coda, la faccina è quella di Marzia, ci guarda come per dire "ve lo avevo detto".
Va beh, mucca, bue, vai a guardare i dettagli...

mercoledì 3 dicembre 2014

Mi accompagni all'aeroporto?

Moglie è in partenza per Bari.
Per Bari??

"Sì marito, c'è un corso di aggiornamento e bla bla bla e io ho un'amica e bla bla bla mi ospita che anche lei fa il corso bla bla devi vedere com'è interessante amplio i miei orizzonti e bla bla bla amore dormi?"
"No no vai vai.."
"Ti mando mia mamma che sarà una mia ottima sostituta, non a caso mi ha generata"

Arriva suocera, parte moglie.
"Mi accompagni all'aeroporto?" mi ordina, ehm chiede moglie.
"A che ora parte l'aereo?"
"Alle 19:45"
"A che ora si parte da casa?"
Considerando che ci vuole un'oretta ad arrivare mi si gela il sangue nelle vene aspettando la risposta
"Verso le 15:30 marito, dovremmo farcela"
Dovremmo..
"3 ore li che ci si fa?" ma no, meglio non chiedere niente.

Arriviamo, facciamo merenda, avremmo il tempo anche di fare cena, parliamo, parliamo, parliamo, moglie usufruisce dei servizi igienici, poi mi esterna tutta la sua preoccupazione: "Volare da sola, ho un po paura...tu avresti paura??"
"Sì!!"
"Ecco....dimmi qualcosa per tranquillizzarmi!"
"Vedi, col fatto che io non ci sono pensa, quando precipiterai, negli interminabili istanti in cui attenderai di sfracellarti al suolo, che ai nostri figli rimarrà un genitore, non saranno orfani!"
 Moglie parte più tranquilla, come farebbe senza di me..


martedì 2 dicembre 2014

Per fortuna la testa è attaccata al collo

Vorrei segnalare alle forze dell'ordine la presenza di un'auto sospetta, ferma a circa 200 metri da una rotonda, con al suo interno una stordita che attende che se ne vada il posto di blocco per poter transitare in quanto ha appena realizzato di aver lasciato la patente a casa.

Fare questa segnalazione sarebbe più pratico e veloce di prendere lo scooter e portarle la patente...e darebbe anche parecchia più soddisfazione.
Ma tanto servirebbe a poco, stordita è e stordita rimane.
Vado..