mercoledì 9 settembre 2015

C'era una volta un povero sciacquone

E' un nefasto pomeriggio di fine agosto quando moglie, dopo aver espletato un suo bisogno fisiologico, se la prende col nostro povero sciacquone, reo di non funzionare.

"Non funziona marito", SBANG, cazzotto con la sua dolce manina.
Vai così funziona meglio, penso..
Dopo una scarica di legnate degna di Tyson lo sciacquone riprende a funzionare.
"Vedi?"

Ma dopo un po smette di nuovo, così ne do uno anch'io, di cazzottini.
Rotto definitivamente.
"Bravo. Neanche i cazzotti allo sciacquone sai dare".

Moglie chiama l'idraulico, che lo smonta e lo aggiusta, ma ci dice che ci sono pezzi da cambiare.
"Moglie togliti dalla schiena di quel pover'omo, fallo lavorà, su" le dico.
"Guardo come si fa, così la prossima volta lo faccio da me, se lo fate voi omini lo posso fa anch'io"

Infatti dopo qualche giorno lo sciacquone smette di nuovo di funzionare.
Poi rifunziona, ma se lo tiri fuoriesce l'acqua e allaga tutto il bagno.
Moglie per dimostrarmelo lo allaga tre volte, vaneggiando di fiducia o robe simili.
Ma stavolta sa cosa fare
"Piede di porco!" mi urla!
"Testa di cazzo" le rispondo.
"No, passami il piede di porco!"
"Che sei rincretinita?"
"Forse basta un cacciavite in effetti" ammette moglie.

E' passata una settimana e questo è ciò che è rimasto dello sciacquone.
"Visto? Non allaga più!"

"Richiamo l'idraulico?" chiede moglie
No vai si va avanti col secchio...

Nessun commento: