domenica 8 novembre 2015

Il mio piccolo campione

Caro Lorenzo,
sono sinceramente convinto che non diventerai mai un grande calciatore ma vederti giocare, correre, impegnarti, non mollare mai, fremere per entrare quando sei in panchina e voler riuscire a tutti i costi mi riempie il cuore.

Ma soprattutto quasi mi commuovo quando a fine partita vieni da me evitando di dire "Abbiamo vinto" oppure "Abbiamo perso" bensì per dirmi quanto ti sei divertito e per commentare le tue azioni, i tuoi sbagli e le belle cose che sei riuscito a fare, senza mai un lamento, senza mai ritenerti vittima di qualche ingiustizia, con gli occhi colmi di gioia e l'espressione impaziente di arrivare alla prossima partita.

Non so di chi sia il merito, probabilmente solo tuo, di aver perfettamente capito il senso dello sport.
Qualsiasi sport deciderai di praticare, in futuro, non cambiare mai.


2 commenti:

Novella Semplici ha detto...

Conta anche molto come glielo fate vivere, quindi complimenti anche ai genitori!

France ha detto...

Grazie Nove :-)