mercoledì 30 dicembre 2015

Neve non c'è più

Quando un gatto entra a far parte della nostra vita abbiamo purtroppo la consapevolezza che un giorno lo vedremo andarsene.

La mia Neve non c'è più, un attimo prima giocava allegra come sempre, un minuto dopo smetteva di respirare tra le mie braccia, lasciando un vuoto enorme e tanta malinconia.

Pallino sta tutto il giorno attaccato a me, ha capito benissimo che non potrà mai più accoccolarsi alla sua gattina per dormire assieme.

Ciao Neve, saluta Ivy e Lele e digli che li penso sempre, ci vedremo un giorno, sul ponte dell'arcobaleno.


mercoledì 23 dicembre 2015

Se il buongiorno si vede dal mattino

Ore 7:00, suona la sveglia.

Figlio ovviamente continua a dormire,lui non sente neanche le cannonate, figlia è sveglia da almeno un'ora.

Moglie: "Marzia vai a svegliare Lorenzo che non ha sentito la sveglia"

Figlia va in camerina, si arrampica sul letto a castello del fratello, che se la dorme tranquillamente, gli mette la bocca vicino all'orecchio e urla "DRIIIIIIIIIIIIIIIIINNNN!!!!!!!!!!!!!"

Si ode immediatamente un'urlo disumano, figlio impaurito mostra sintomi a metà strada tra infarto e ictus, tenta di attaccarsi al soffitto con le unghie tipo gatto, dopodiché comincia a piangere e a urlarle contro "Mi hai fatto pauraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!"

Marzia vista la situazione scappa a gambe levate per la scaletta, ma viene ben presto raggiunta da un pelouche in piena nuca, un secondo pelouche la centra in volto.

Figlia sbrita non capendo il perché di tanto accanimento, figlio continua a piangere in piena crisi isterica.

Buongiorno gente....

sabato 19 dicembre 2015

Dolcezza e generosità

Figlia di ritorno dall'asilo, ha un pacchetto in mano.
"Babbo ho un regalino per te" mi dice.

"Grazie amore" le dico, pensando ad un disegno, che quotidianamente mi porta.
Invece lo apro e ci trovo una caramella.
Mi commuovo.

"Grazie tesoro, ma puoi mangiarla te, mi piace tanto che tu abbia pensato a me" le dico.

"No babbo è per te, è un regalo" risponde.

Sono commosso, rinuncia ad una caramella per donarla al suo babbo.

"Ok amore la mangio volentieri, ma se vuoi puoi mangiarla te"

"No no mangiala te, è una caramella di quelle che non mi garbano"

Fine dell'idillio, mancava che aggiungesse "sennò cor cazzo che te la regalavo"

giovedì 10 dicembre 2015

Un triste addio

Il nostro migliore amico se n'è andato.

Per sempre.

Gli abbiamo voluto bene per 5 lunghi anni, ci è stato sempre vicino, in ogni momento di difficoltà, nelle situazioni di emergenza, gli chiedevamo aiuto e lui era sempre pronto ad aiutarci.

Spessissimo lo lasciavamo da solo a casa,  ci fidavamo, non ha mai preteso niente da noi.

Il lento scorrere del tempo è stato letale, in questo mondo in fondo siamo tutti di passaggio.

Addio I Robot, come pulivi i pavimenti tu nessuno mai.



No perché fiducia nell'intervento a cuore aperto di moglie = meno di zero