domenica 20 marzo 2016

19 Marzo festa del papà




Piombino, 19 marzo 2016
Mi alzo prima di pranzo, reduce da un tirno di notte al lavoro, e i miei bimbi mi corrono subito incontro, impazienti di vedermi, mi prendono per mano, mi portano in sala, mi fanno sedere e mi consegnano entusiasti i loro pensieri.

Marzia mi consegna la tazza che ha decorato all'asilo, poi mi da tutti i disegni che mi ha dedicato, in cui ci abbracciamo, con scritto che mi vuole tanto bene, è riuscito a copiarlo bene anche se non sa scrivere.

Lorenzo mi recita a memoria una poesia che mi ha dedicato, prima di consegnarmi la targhetta del miglior papà del mondo e tutti i suoi disegni e pensieri.

E niente, sono loro la cosa per cui ho festeggiato, la cosa per cui vale la pena festeggiare, vale la pena esserci.

Loro, che mi fanno capire ogni giorno che questa vita ha un senso.

Loro, capaci di farmi emozionare anche a 44 anni, come se fossi ancora un bambino.

Loro, che mi hanno visto commuovere e piangere, lacrime di gioia che credevo di non essere più capace di versare.

Loro, che mi fanno capire che nella vita forse ho realizzato anche qualcosa di grande.

Tutti i giorni che passo vicino a loro sono speciali, ma forse oggi lo è ancor di più.

Tanti auguri a me.
 




Nessun commento: