mercoledì 30 marzo 2016

Ritorno a scuola col botto

Ore 12:48, moglie e marito stanno assaporando un'ottima pasta al pesto, quando il cellulare della donna suona.

La donna si chiede chi possa essere ad interrompere uno dei momenti sacri della giornata, l'uomo le risponde che, se una volta finito di porsi inutili quesiti, si decidesse a guardare lo schermo di suddetto nefasto apparecchio elettronico molto probabilmente avrebbe risposta al suo interrogativo.

"E' la maestra di figlio!" asserisce preoccupata la donna.
"Se figlio fosse malato, si fosse fatto male, fosse morto???" continua.

Finalmente la moglie smette di dire minchiate e risponde: "Sì, salve.....ah sì, quindi figlio sta bene ed è li con lei, e ci siete solo voi fuori dalla scuola...sì...uh sì è vero oggi uscivano prima...eh...ci siamo dimenticati.....sì sì, marito deglutisce e arriva, anzi no, arriva deglutendo, tra un minuto è lì! Addìo, ehm arrivederci"

L'uomo, intuendo che non si tratti di problemi di salute del figlio bensì di una delle tante figure di cacchina dell'allegra famiglia, esortato delicatamente dalla dolce metà (movitiiiiii!!!!), grato del fatto che la sua amata abbia detto "Ci siamo dimenticati" e non "Marito si è dimenticato", dato che marito neanche era stato avvisato, esce di corsa e arriva trafelato a destinazione,sempre correndo.

Si prostra davanti alla maestra, che lo guarda con aria materna pensando probabilmente "questi sono uno più cretino dell'altra" e ci tiene a dire che, se qualcuno lo avesse visto passare di corsa in mezzo alla gente e si fosse fatto qualche domanda, questa è la semplice risposta.

Grazie della comprensione.

Nessun commento: