domenica 10 luglio 2016

Tristezza e solitudine

Se ne sono andati.

Ieri mattina.

La mia splendida famiglia è partita alla volta della montagna, ove resterà per 7 lunghi, interminabili giorni.

Mi hanno lasciato qui, in questa landa desolata, immerso nella mia solitudine, nella mia depressione, da solo con me stesso, a fare i conti con me stesso.
Quei conti che troppo spesso non tornano, o forse che ho sempre avuto paura di fare.

Sono solo.

Mi mancano.

Mi manca di sentire la parola babbo, mi mancano quei baci furtivi con mia moglie dati mentre i bambini non guardano, mi manca il giocare con loro, i cartoni che guardavamo e commentavamo assieme in tv.

Aspetto in ogni momento una loro chiamata, anche se il telefono non m li fa sentire più vicini, e nemmeno le foto che ogni tanto mi mandano.

Stamattina mi sono svegliato, se ne sono andati già da un giorno, e mi sono trovato solo, triste e malinconico, e......e.......e si, mi sono svegliato, due ore più tardi del solito, colazione al bar, mare, pranzo al ristorante sul mare ospite dei miei, e poi di nuovo mare....sopravviverò, o quantomeno ce la metterò tutta, una settimana passa alla svelta!



PS: però cavoli se mi mancano i bimbi, ma si un po anche moglie..

3 commenti:

Novella Semplici ha detto...

Buona vacanza più che altro! :) A te e a loro! I miei staranno via 15 giorni e i primi 3 starò benissimo. Solo poi subentrerà la fase depressiva che tenterò di arginare con riposo a oltranza. Dopo un po' mancano sul serio.

France ha detto...

Vero Nove, poi 15 giorni sono davvero lunghi.
Dopo i primi 3 o 4 si comincia a sentirne davvero la mancanza, ma credo che ogni tanto un piccolo periodo di solitudine faccia comunque bene.

Novella Semplici ha detto...

Sono d'accordo, almeno a me fa bene. Mi rilasso e stacco un po' dall' ansia della gestione quotidiana che nel mio caso essendo mamma "quasi single" diventa a volte un peso notevole.